Incredibile notizia quella pubblicata da ITV e rilanciata da SlashGear: un cittadino britannico sarebbe miracolosamente sopravvissuto al proiettile esploso contro di lui da un fucile a canne mozze grazie a uno smartphone. A salvare il 25enne sarebbe stato il suo iPhone 5c, che è riuscito ad attenuare gli effetti del colpo.

iPhone 5c dopo la sparatoria
iPhone 5c dopo la sparatoria

La vittima, che ha riportato comunque gravi lesioni all’addome, è riuscita però a rialzarsi e tornare nel proprio condominio, dal quale sono stati chiamati i servizi di emergenza. Ad esplodere il colpo nel mese di ottobre 2014 è stato il 19enne Ryan Duggan, riconosciuto poi colpevole di detenzione illecita di un’arma da fuoco e di tentato omicidio. La decisione sulla condanna che dovrà scontare è prevista per il 10 luglio presso la corte di Chester Crown, nel Regno Unito.

La vittima aveva avvicinato un gruppo di adolescenti che rei di avere chiuso il rubinetto dell’acqua del condominio in cui vive. Nel corso del confronto, Duggan ha tirato fuori il fucile e sparato alla vittima. L'arma utilizzata è stata poi recuperata dalla polizia avvolta in una pellicola trasparente e nascosta sotto un cespuglio, con il bossolo ancora in canna.

Il fucile usato nella sparatoria (fonte: Cheshire Police)
Il fucile usato nella sparatoria (fonte: Cheshire Police)

La vittima, nonostante i progressi, è ancora in cura e dovrà subire altre operazioni con successivi periodi di riabilitazione. Per lui, l'incubo è tutt'altro che finito: il suo smartphone, però, potrebbe avergli salvato la vita.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum