Qualcomm ha recentemente rilasciato il suo nuovo processore 5G di punta, lo Snapdragon 888 SoC. Questo chip mirerà al mercato cinese in prima istanza e, successivamente, al mercato globale. Il riferimento al suolo asiatico è evidente. Anche la scelta di chiamarlo “888” ha una sua logica. In Cina infatti, il numero 8 è un numero fortunato. Al di là delle chicche e delle curiosità, sappiate che, stando a quanto dichiarato dal tipster IceUniverse, la CPU ha un consumo energetico eccellente. Secondo lui infatti, i consumi sono paragonabili a quelli dello Snapdragon 835. Sfortunatamente, non ci sono cifre specifiche per sostenere queste affermazioni.

Snapdragon 888 5G: Qualcomm ha creato un chip da paura

Attualmente, Snapdragon 888 è stato adottato da 14 aziende di telefoni cellulari. Questo ovviamente sta mettendo sotto pressione il produttore di chip taiwanese, MediaTek, il quale deve necessariamente rispondere. Secondo i rapporti, durante la IEEE Global Communications Conference, il CEO di MediaTek, Cai Lixing, ha rivelato che l’ultimo chip di punta 5G della compagnia arriverà prima del capodanno cinese.

L’industria prevede che il SoC di MediaTek utilizzerà il processo costruttivo a 5 nm o 6 nm di TSMC. Tuttavia, a causa della ridotta capacità di produzione del processo avanzato di TSMC, la capacità di fornitura potrebbe non essere adeguata. Al contrario, il SoC Qualcomm Snapdragon 888 utilizza il processo a 5 nm di Samsung. All’inizio, nel 2019, le soluzioni 5G di MediaTek sono state terribili e le prestazioni del mercato sono pessime. Tuttavia, rimbalza fortemente nel 2020 e detiene già circa il 40% della quota di mercato.

Snapdragon 888 utilizza 1 x 2,84 GHz (l’ultimo core Cortex X1 di ARM) + 3 x 2,4 GHz (Cortex A78) + 4 x 1,8 GHz (Cortex A55). La GPU è Adreno 660 e supporta WiFi 6E e Bluetooth 5.2. Come ultimo prodotto della serie Snapdragon 8, Snapdragon 888 integra il modem 5G di terza generazione e il sistema di radiofrequenza di Qualcomm: Snapdragon X60, che supporta tutte le principali bande di frequenza millimetriche e sub-6GHz globali, nonché l’aggregazione portante 5G multi- globale.

Inoltre, Qualcomm afferma che questo chip comporta un miglioramento delle prestazioni significativo grazie alla GPU Qualcomm Adreno; è dotato di un Qualcomm Sensing Hub di seconda generazione che “incorpora l’elaborazione AI sempre attiva a bassa potenza per funzionalità intelligenti intuitive“.

In termini di prestazioni della fotocamera, l’ISP Spectra di Snapdragon 888 supporta la velocità di elaborazione a livello di miliardi di pixel più elevate. Gli utenti possono elaborare 2,7 miliardi di pixel al secondo per scattare foto e video. Si tratta di circa 120 fotogrammi al secondo e ogni fotogramma è di 12 MP. La velocità di elaborazione invece, sembra essere fino al 35% superiore rispetto alla piattaforma della generazione precedente. Il processore di punta viene fornito anche con il nuovo motore AI di sesta generazione. Il processore esagonale porta un notevole balzo in avanti nelle prestazioni dell’IA, 26 tera operazioni al secondo (TOPS) rispetto all’ultima generazione.

Fonte:Gizchina