Android ancora nei guai. Una nuova falla di sicurezza è stata scoperta nel sistema operativo mobile di Google. Alcuni ricercatori della società di sicurezza informatica Check Point hanno individuato una falla che mette a rischio tantissimi dispositivi Android che sono equipaggiati con un processore prodotto da Qualcomm. Il problema, definito QuadRooter, è un set di 4 vulnerabilità che potrebbe colpire – potenzialmente – più di 900 milioni di smartphone (o tablet) in tutto il mondo, ivi compresi anche quelli che si dichiarano iper sicuri, come ad esempio il nuovissimo BlackBerry DTEK50.

QuadRooter Scanner (3 screenshot dell'app)
QuadRooter Scanner (3 screenshot dell'app)

Un hacker che sfruttasse questa falla potrebbe prendere il controllo totale del device e quindi arrivare anche ai dati sensibili dell'utente che lo usa. Per far sì che questo avvenga chi sferra l’attacco non deve far altro che portare l'utente ad installare una specifica app malevola sul dispositivo, un'app che peraltro sembra non aver bisogno di particolari permessi per risiedere su device.
A quanto pare, Qualcomm è già al corrente di questa multi-vulnerabilità, sin dallo scorso aprile. Tre di questi problemi, comunque sono già stati messi a posto e rilasciati attraverso il recente update mensile di sicurezza di Android. Il quarto è al momento in lavorazione e probabilmente sarà rilasciato nell’aggiornamento di settembre.
Per sapere se il vostro dispositivo è affetto da un problema del genere, potete scaricare e installare “QuadRooter Scanner”, un'app specifica sviluppata da Check Point proprio per eseguire questo compito.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum