Quando Google ha venduto Motorola Mobility a Lenovo, ha deciso di mantenere a Mountain View il gruppo di ricerca che aveva iniziato ad occuparsi del cosiddetto “Project Ara”, la cui finalità consiste nel realizzare smartphone modulari destinati alla commercializzazione.

Ara Project
Ara Project

Il responsabile del progetto Paul Eremenko sta dirigendo il team impegnato nella progettazione dei primi prototipi di “grayphones”, ossia di veri e propri scheletri di dispositivi a cui gli utenti aggiungeranno i moduli dedicati alle singole specifiche tecniche del telefono, come una fotocamera, un display, una batteria o un LED flash.

La grande novità consiste nel fatto che i grayphones verranno immessi realmente sul mercato (si parla dell’inizio del prossimo anno), ed i moduli potranno essere acquistati in “chioschi” specializzati gestiti da Google.

Ara Project
Ara Project

Il modello base del grayphone, capace di supportare fino a 6 moduli aggiuntivi, dovrebbe essere venduto ad un prezzo davvero competitivo, pari a circa 50 dollari.

Oggi l’azienda di Mountain View ha diffuso un video nel quale mostra il gruppo di ricerca e lo stato di avanzamento del progetto, ma le prossime novità verranno annunciate direttamente nel corso della prima Ara Developer Conference che si terrà in diretta streaming dal Computer History Museum di Mountain View il 15 e 16 aprile.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum