I primi mesi del 2003 potrebbero vedere una certa mancanza di componenti per la produzione di display CSTN e TFT a colori. Con la miniaturizzazione dei display ed il conseguente utilizzo di una serie di driver LCD di dimensioni ridotte, molte delle case costruttrici di questo tipo di componenti non hanno le conoscenze tecniche per produrre driver del genere. Epson, Philips ed Hitachi, che da sole forniscono circa il 70-80% dei componenti necessari, non riescono a soddisfare tutte le richieste e le cose sono destinate a peggiorare con l'arrivo di un sempre maggior numero di costruttori di telefonini che producono cellulari con display a colori.

Le piccole e medie aziende taiwanesi del settore non appaiono ancora in grado di produrre componenti tanto delicati ed alto livello tecnologico. Da qui la possibilità che gli stessi inizino a scarseggiare e che i prezzi salgano alle stelle. Attualmente la domanda è di circa il 10-20% superiore all'offerta. In totale il giro di affari generato dai display LCD nel 2002 è quantificabile in circa 20 milioni di Euro.