Ha finalmente un nome il
telefono di Samsung che lo scorso ottobre abbiamo avuto modo di ammirare
allo Smau 2001 e di presentarvi in anteprima
assoluta
nel nostro speciale riguardante la fiera milanese. Si chiamerà,
infatti, SGH
T100
, inaugurando una serie del tutto nuova di terminali della casa
coreana.
Già in occasione dello Smau,
le prime impressioni su questo cellulare furono alquanto positive, soprattutto
per la sua forma ed il peso ridotto. La grande novità del T100, però,
è il display LCD a 4096 colori con una risoluzione di 160 x 128 pixels,
che comporta una definizione pressoché perfetta per i cellulari. Il T100
possiede, inoltre, un secondo display esterno, che permette di conoscere
le informazioni relative al gestore GSM e di visualizzare il numero chiamante.

Visualizza la scheda di questo cellulare
Samsung SGH T100

Samsung ha puntato molto sull’aspetto
esterno di tale terminale, mettendo da parte le ultime tecnologie come il GPRS
o gli MMS, che non saranno supportate dal T100. Sono presenti, in compenso,
le suonerie polifoniche, già viste nell’SGH
N620
, vero balzo di qualità rispetto a quelle attuali. Secondo quanto ci
è stato riferito dalla stessa Samsung, però, l’azienda coreana intende commercializzare
una versione GPRS del T100, che avrà il nome di Q400, con display a quattro
livelli di grigio e GPRS 4+1, per la metà del 2002. Invece il primo cellulare
con display a colori, ben 65 mila, compatibile GPRS, vedrà la luce entro la
seconda metà del 2002, il nome dovrebbe presumibilmente essere S100, ma la sigla
è ancora da confermare.

Il T100 sarà il primo cellulare
di Samsung a supportare lo standard Picture Messaging di Nokia, che la stessa
casa finlandese ha reso da alcuni mesi disponibile gratuitamente a tutte le
aziende interessate. Il Samsung SGH T100 verrà presumibilmente presentato ufficialmente
al pubblico in occasione del CeBIT 2002, che
si terrà ad Hannover nel mese di marzo, per poi vederlo sul mercato entro la
prima metà dell’anno.