Gli utenti che utilizzano abitualmente
Internet si sono abituati a conviverci e sanno quali accortezze devono intraprendere
per evitarne i rischi. Si tratta delle e-mail spazzatura, contenenti pubblicità
varie o addirittura virus. Adesso, con la diffusione di servizi SMS che forniscono
news di vario tipo, si moltiplicano le società che offrono, anche gratuitamente,
l’invio di messaggi del genere sui cellulari.

Se per l’utente si tratta spesso
di un servizio utile, a volte si trasforma in un boomerang. Molte società, infatti,
utilizzano i numeri degli utenti per spedirvi, oltre al servizio sottoscritto,
SMS pubblicitari, spesso sempre più invadenti. La causa sono le note a piè pagina
che si trovano nei contratti fatti sottoscrivere on line, che contengono la
richiesta di mandare SMS pubblicitari a quale dato numero.

Più di un utente deve combattere
giornalmente con un vero e proprio bombardamento di SMS. Ancora peggio stanno
quegli utenti che, possedendo un cellulare di nuova generazione, hanno la possibilità
di scaricare anche le e-mail.

Lo spam, la posta spazzatura, è
sempre più diffuso, mentre le difese sempre più scarse. Anche i virus, adesso,
hanno iniziato a fare il loro capolino sui cellulari. Ricordiamo, ad esempio,
cosa è successo a molti utenti i-Mode di Ntt DoCoMo, che hanno ricevuto un virus
via mail sul loro telefonino e questi ha iniziato a chiamare ogni due minuti
il pronto intervento. Per questo, sempre più aziende stanno progettando e sviluppando
veri e propri antivirus per terminali mobili e filtri per bloccare le e-mail
indesiderate.

Purtroppo ancora poco si è fatto
per gli SMS indesiderati, ma non crediamo passerà troppo tempo prima che un
rimedio venga preso anche in questo caso.