Nessun risultato. Prova con un altro termine.

Prodotti

Tutti

Notizie

Tutte

Poste italiane: basta con le truffe online, ecco i consigli per vincere

Che si tratti di phishing, smishing o vishing, grazie ai consigli di Poste italiane potrai proteggere i tuoi dati personali e il tuo denaro.

Non solo i dati ufficiali, ma anche l’esperienza personale confermano che le truffe online sono sempre più diffuse e pericolose. Purtroppo continua a crescere il numero degli utenti che segnalano casi di phishing, smishing e vishing così come quello di chi ne cade vittima e sporge denuncia. Ecco perché Poste italiane ha deciso di fornire alcuni utili consigli che mettono al sicuro chiunque decida di seguirli.

Poste italiane contro le truffe online

L’unico modo per combattere le truffe online è informare più utenti possibili ai pericoli che possono correre sul web. Qui su Telefonino.net impegniamo quotidianamente segnalandovi le ultime novità in merito. Email, SMS e chiamate Call Center potrebbero nascondere un terribile raggiro capace di cambiare la vita a chiunque. Password, codici di accesso e/o dispositivi, carta di pagamento, carta di credito, utenze e molti altri dati sono costantemente in pericolo. Ecco perché Poste italiane, uno dei brand più sfruttato dai cybercriminali ha deciso di fornire una serie di consigli contro questi attacchi.

Una specie di mini guida molto preziosa che aiuterà chiunque a conoscere le tecniche più diffuse dei cybercriminali e così difendersi per non cadere nelle loro trappole:

  • ricorda che Poste Italiane S.p.A. e PostePay S.p.A. non chiedono mai i tuoi dati riservati in nessuna modalità. Se ricevi un’email con questa richiesta si tratta di phishing, se invece è un SMS allora sei di fronte a un attacco smishing e, infine, se è una chiamata call center allora è vishing;
  • non rispondere mai a email, SMS, chiamate o chat da call center in cui ti vengono chiesti i tuoi codici personali;
  • controlla sempre l’attendibilità di una email prima di aprirla. È sempre utile verificare che il mittente sia realmente chi dice di essere e non qualcuno che si finge qualcun altro;
  • non scaricare gli allegati delle email sospette;
  • non cliccare sul link contenuto nelle email sospette, si tratta di phishing. Se per errore dovesse accadere, non autenticarti su un sito falso che sembra quello di Poste italiane e chiudi subito il browser;
  • segnala a Poste italiane eventuali email di phishing inoltrandole all’indirizzo dedicato antiphishing@posteitaliane.it. Poi cestinala subito.

Link copiato negli appunti

Notizie correlate

Pubblicato il 29 gen 2022
Link copiato negli appunti

I confronti HOT di Telefonino

Tutti