Da un brevetto recentemente trapelato di Sony scopriamo che la nuova PlayStation 5 potrebbe ottenere la funzionalità di conversazione automatica del flusso SDR in HDR, al pari di quanto osservato su Xbox. Le fughe di notizia precedenti hanno suggerito anche che Sony starebbe lavorando ad un restyling del PS Now per portare la retro-compatibilità dei giochi PS1, PS2 e PS3 su PS5, per la gioia dei più nostalgici.

PlayStation 5: i brevetti incriminati

Il colosso nipponico sembra che voglia rilasciare un’inedita funzionalità per la sua nuova console next-gen. Ieri è infatti trapelato un elenco di brevetti che mostra come l’azienda si stia preparando al rilascio della feature relativa alla conversazione delle immagini da SDR ad HDR. Questa notizia ha scatenato molte discussioni in merito e ha alimentato l’indiscrezione secondo la quale Sony potrebbe star lavorando ad un rivale dell’AutoHDR di Xbox per PS5.

L’elenco dei brevetti WIPO è apparso poche ore fa: analizzando i documenti si evince una scheda video in funzione e un innovativo metodo di visualizzazione delle immagini. Viene menzionata la consistenza della luminosità e dei valori di gamma, il ché ci fa pensare immediatamente all’HDR che sfrutta proprio il pieno range dinamico dei colori.

Ovviamente, il brevetto di per sé non suggerisce che Sony stia effettivamente al lavoro sulla creazione del rivale dell’autoHDR di Xbox per la sua PlayStation 5. Di fatto, la tecnologia di Microsoft si basa su un algoritmo di apprendimento automatico che è in grado di aggiungere l’HDR ai giochi meno recenti. Dall’analisi del brevetto si potrebbero gettare le basi per un vero e proprio concorrente Auto HDR per PS5, tutto qui.

Per esempio, questa funzione potrebbe risolvere notevolmente i problemi di ridimensionamento del testo che gli utenti di PS segnalano da diverso tempo. Con la PS5 che entra ora nel magico mondo del 4K / 8K, questo bug ha bisogno di una soluzione ora più che mai.

Una perdita precedente aveva anche suggerito che il brand giapponese avesse in cantiere un rinnovamento del PS Now, per far sì di godere della retro-compatibilità con i titoli delle console del passato.

Ovviamente, noi vi invitiamo a prendere tutta questa mole di notizie con le dovute pinze, in quanto non abbiamo che una serie di brevetti e nulla più. Attendiamo fiduciosi: manca poco meno di un mese al debutto della PS5.

Fonte:MySmartPrice