Microsoft ha appena integrato la ricerca mediante Bing all’interno della sua app Outlook per device Android, ma attenzione. Nonostante l’azienda sia il leader di mercato nel settore dei sistemi operativi desktop, non si può dire lo stesso per quanto confine il motore di ricerca proprietario sviluppato per il web, Bing. Tale software infatti, ha un tasso di adozione pari al 3% da parte di utenti; per far crescer però questo numero, sembra che il colosso di Redmond le stia provando tutte, perfino con aggiunte “spam“ al suo client email su piattaforma Google.

Outlook e Bing: qualcosa non torna

Alcuni utenti hanno da poco osservato che usando Microsoft Outlook sul proprio smartphone Android, appare una nuova opzione (selezionando un testo) che consente di eseguire una ricerca sul portale Bing.

Tuttavia tale feature non si limita solo al testo selezionato ma si applica a qualsiasi testo a livello di sistema. Microsoft sta utilizzando infatti, la funzionalità di selezione del testo introdotta con Android Marsmallow, al fine di consentire agli sviluppatori di aggiungere la possibilità di ricerca tramite Bing.

Dall’analisi di Mishaal Rahman, caporedattore di XDA, si è scoperto che il codice menziona l’integrazione con Edge; è possibile infatti che tale soluzioni spunti se si ha impostato il nuovo browser all’interno del dispositivo come predefinito.

Anche se al momento tale feature è stata riscontrata solo con l’app di Outlook a noi e ai colleghi oltreoceano è sembrata una mossa molto strana.

Specifichiamo che questa non è la prima volta che l’azienda utilizza una funzionalità di Android per intrufolarsi negli annunci per le proprie app e servizi. Anche se soltanto pochi utenti stanno riscontrando questa modifica, questa è un’operazione di marketing che potrebbe non essere gradita.

Fonte:Support Google