OPPO RX17 Pro ed RX17 Neo sono stati presentati ufficialmente ieri durante un evento stampa internazionale tenutosi a Milano. Due device medio di gamma, ma di livello differente. Entrambi rappresentano un concentrato di design, tecnologia e performance.

OPPO RX17 Pro: ispirato alla natura

L’azienda ci ha tenuto ad evidenziare di essersi ispirata alla natura, ed alle reali esigenze dell’utente, durante la progettazione del design di OPPO RX17. In particolar modo si riferisce al display, un pannello AMOLED da 6,4″ con risoluzione FHD+ dominato da un notch “a goccia”. Piccolo nelle dimensioni, ma in grado di ospitare la fotocamera frontale, al di sotto della quale sono posizionati il sensore di luminosità e quello di prossimità. La capsula auricolare è invece posizionata fra il vetro di protezione (Gorilla Glass 6) e il telaio dello smartphone. Quest’ultimo arriva in una particolarissima colorazione gradiente chiamata “Radiant Mist“, che non si limita al pannello posteriore, ma abbraccia anche la cornice inferiore e quella superiore. La particolare vernice utilizzata permette giochi di luce fino ad ora mai sperimentati su uno smartphone.

Una chicca interessante è la presenza del lettore d’impronte digitali posizionato proprio sotto il display.

Le performance del comparto fotografico principale sono affidate a 2 sensori da 12MP e 20MP. A questi è affiancata una buona dose di tecnologia hardware e software. Innanzitutto, la fotocamera principale è dotata di stabilizzatore ottico (OIS).

A seguire, ci sono l’AI Ultra-Clear Engine e la Smart Aperture. La prima feature sfrutta l’intelligenza artificiale per riconoscere le scene inquadrate ed ottimizzare le condizioni di scatto mentre la seconda, com’è intuibile, permette di avere un’apertura variabile del sensore principale da f/1,5 ad f/2.0. In questo modo, la luce in entrata è sempre ottimale. Tutto a vantaggio degli scatti fotografici in notturna, fiore all’occhiello di OPPO RX17 Pro.

Sul frontale è presente una selfie camera da 25MP che sfrutta l’intelligenza artificiale per offrire autoscatti sempre perfetti, anche con più soggetti inquadrati.

La scheda tecnica di OPPO RX17 Pro prevede il processore Qualcomm Snapdragon 710, senza il quale non sarebbe possibile sfruttare al massimo le feature dedicate all’AI, supportato da 6GB di memoria RAM e 128GB di storage interno.

L’ampia batteria da 3700 mAh (divisa in due singole unità da 1850 mAh) si ricarica di circa il 40% in dieci minuti grazie alla tecnologia di ricarica rapida SuperVOOC Flash. Il sistema operativo al lancio sarà Android Oreo sotto interfaccia utente Color OS 5.1.

OPPO RX17 Pro sarà in vendita a partire dal 16 novembre al prezzo di listino di 599€.

OPPO RX17 Neo: prestazioni elevate e prezzo contenuto

Il fratellino minore di RX17 Pro offre performance elevate, grazie alla presenza del SoC Qualcomm Snapdragon 660, supportato da 4GB di memoria RAM e 128GB di storage interno.

Anche in questo caso, il display è da 6,4″ con rapporto d’aspetto allungato, notch a goccia è risoluzione FHD+. Al di sotto dello schermo è presente il lettore d’impronte digitali.

Il comparto fotografico è dominato da un doppio sensore posteriore mentre sul frontale è alloggiata una camera da 25MP che sfrutta l’intelligenza artificiale per offrire selfie di qualità.

La batteria da 3600 mAh non gode purtroppo del sistema di ricarica super rapida SuperVOOC Flash, riservato ad RX17 Pro. Anche per il modello Neo è previsto il sistema operativo Android Oreo sotto UI Color OS 5.1.

OPPO RX17 Neo sarà in vendita a partire dal 16 novembre al prezzo molto interessante di 349€. Le colorazioni disponibili saranno Astral Blue (gradiente) e Mocha Red.