Vista l’imminenza del lancio dei due nuovi smartphone di Oppo, previsto per il 17 marzo, si moltiplicano le voci, le foto e i render che riguardano Oppo R9 e R9 Plus. Ma quando i dispositivi passano attraverso un ente di certificazione, finalmente, si esce dal campo delle speculazioni e si inizia a parlare di dati reali.

Passando da TENAA, l'ente di certificazione cinese, quindi, i due dispositivi Oppo di prossima uscita svelano un po' di design e qualche caratteristica. Non hanno schermi 2k, come si era ipotizzato, né processore Snapdragon 820, ma corpo in metallo molto sottile, angoli arrotondati e il sensore per il riconoscimento delle impronte digitali integrato nel tasto Home.

Oppo R9 e R9 plus
Oppo R9 e R9 Plus

Il display AMOLED con risoluzione 1080p è molto grande su entrambi i telefoni: l'R9 ha uno schermo da 5,5", mentre l'R9 plus da 6 pollici. Sul capitolo processore, non emerge alcun nome. Però abbiamo la certezza che l'R9 sarà spinto da una CPU octa-core a 1,9GHz (che ptrebbe essere, quindi, il MediaTek Helio X10); l'R9 plus, invece, un processore octa-core da 1,8GHz (si potrebbe ipotizzare un Qualcomm Snapdragon della serie 600).

Entrambi godranno di 4GB di RAM, fotocamera da 16 megapixel e, rispettivamente, di 32GB e 64GB di memoria interna. Per quanto riguarda la batteria, mentre l'R9 ne avrà una da 2.850 mAh, l'R9 Plus sarà alimentato da una batteria da 4.120 mAh. Sia il modello più piccolo che il fratello maggiore godranno della ricarica veloce Oppo VOOC.
Il 17 marzo avremo conferma anche dei prezzi che, si ipotizza, fluttueranno fra i 400 e i 500 euro, in linea con il resto della gamma R.