Il business mobile di Samsung sta “implodendo” secondo la società di investimenti Oppenheimer. Come riportato da Business Insider, Oppenheimer ritiene che il nuovo top di gamma Galaxy S6 non abbia le reali caratteristiche per incidere sul mercato rispetto a quanto offrano concorrenti come Apple o Xiaomi.

“Guardando al portabandiera di Samsung del 2015, Galaxy S6 edge, quasi tutte le principali caratteristiche sono hardware – sostiene Oppenheimer – Un processore di fascia alta, schermo curvo, scocca in metallo simil-iPhone, lettore di impronte nell’area frontale e fotocamera con stabilizzatore ottico. Allo stesso tempo, abbiamo visto pochi miglioramenti nell’esperienza utente software e nessun valore aggiunto rispetto agli utenti Samsung esistenti prima della nuova generazione di dispositivi”.

Samsung Galaxy S6
Samsung Galaxy S6

Oppenheimer non è convinta che l’interfaccia TouchWiz rinnovata sia sufficiente per garantire il giusto traino tra i consumatori. Secondo i ben informati, durante il primo mese sul mercato Galaxy S6 non ha venduto più di dieci milioni di unità: se tale risultato commerciale fosse confermato, sarebbe leggermente inferiore a quanto fatto da Galaxy S5 e inferiore anche a quanto le previsioni ottimistiche di Samsung hanno lasciato intendere.

Non è solo Apple il problema perché anche le società cinesi, di cui Xiaomi è l’esponente più frequentemente citato, offrono esperienze altrettanto valide a prezzi notevolmente inferiori. Gli smartphone Android hanno un prezzo medio di 254 dollari, ma quelli di Xiaomi vengono venduti a prezzi ancora inferiori.

Xiaomi Mi4
Xiaomi Mi4

Oppenheimer va anche oltre: è un problema di tutti i produttori Android che operano nella fascia alta del mercato. “Negli ultimi nove mesi, i produttori Android non sono stati capaci di offrire alcuna soluzione interessante che potesse invertire il trend di perdita del mercato” rispetto a iPhone. iPhone 6 e 6 Plus hanno allargato a 4,7 e 5,5 pollici la diagonale dello schermo, e questa caratteristica sembra aver convinto molti utenti a spostarsi da Android a iOS nella fascia alta (la più remunerativa) del mercato.