Una nuova ricerca, se mai ve ne fosse ancora bisogno, ha dimostrato l’estrema pericolosità dell’utilizzo dei telefoni cellulari mentre ci si trova alla guida di un’autovettura. L’ Harvard Center for Risk Analysis (HCRA) ha, infatti, rilevato che negli USA in media in un anno muoiono circa 2600 persone a causa di incidenti stradali legati al non corretto uso dei telefonini, senza contare gli oltre 330 mila feriti in maniera grave o media ed i 240 mila feriti in maniera lieve, oltre a circa 1.5 milioni di cause per danneggiamenti di cose. Nonostante questi numeri lascino già di per se sgomenti, si deve tener conto che, secondo l’HCRA, queste cifre sono soggette a forti fluttuazioni annuali. Ad esempio i morti potrebbero calare a 800 circa l’anno, ma anche schizzare a quasi 8 mila.

La ricerca ha rilevato anche che in media gli automobilisti americani usano, mentre si trovano in auto, il cellulare per un tempo variabile tra i 300 ed i 1200 minuti l’anno. Il rischio di fare o di provocare un incidente stradale salgono repentinamente all’aumentare dei minuti trascorsi al telefonino mentre si guida. Un divieto totale dell’uso dei cellulari in auto per servizi che non siano di emergenza comporterebbe un decremento netto degli incidenti, e quindi di morti e feriti, ma anche un calo dei costi dello stato e delle assicurazioni. Il risparmio medio ammonterebbe a circa 45 miliardi di Euro l’anno. Lo studio è stato completamente autofinanziato dall’HCRA che ne pubblicherà i risultati completi in una delle prossime edizioni della propria rivista.