Imprese, aeroporti e dipartimenti governativi in Ucraina sono stati colpiti da un massiccio attacco informatico che ha cominciato a diffondersi in Europa ieri pomeriggio. Anche la banca centrale, l’aeroporto di Kiev e la rete della metropolitana sono stati paralizzati dall'hack. Nel Regno Unito, la società di pubblicità WPP ha affermato che tutti i suoi sistemi sono stati colpiti, mentre nei Paesi Bassi una grande compagnia di spedizioni ha confermato che i terminali dei computer avevano iniziato ad avere malfunzionamenti. Anche Maersk, società danese di trasporti e logistica con filiali in tutto il mondo, ha annunciato che i siti e le business unit sono stati arrestati dopo l'attacco informatico.

petya

Si ritiene che il virus sia una variante del noto ransomware Petya, software dannoso che arresta i sistemi informatici e prova ad estorcere una somma di denaro per risolvere il problema. Questo attacco hacker viene effettuato solo poche settimane dopo il rilascio di WannaCry, che aveva colpito più di 150 paesi. Gli analisti americani e britannici ritengono che l'attacco, che si è svolto a maggio, è stato condotto dalla Corea del Nord. Non è ancora chiaro invece chi sia il responsabile di quest'ultimo attacco hacker. Un portavoce della presidenza Ucraina ha dichiarato che l'amministrazione sta osservando "un alto livello di attenzione" sulla situazione.