Lo scoop lo ha fatto una firma sempre molto affidabile quando si tratta di anticipare le mosse di Apple: Mark Gurman su 9to5mac sostiene, grazie alle sue fonti, che oggi Cupertino lancerà nuove versioni di iPod, dallo Shuffle fino al Touch passando per il Nano, di fatto operando un maquillage della sua offerta che era rimasta invariata da parecchi mesi a questa parte.

Nuovi colori per gli iPod
Nuovi colori per gli iPod

I primi indizi in tal senso sono arrivati assieme alle ultime versioni di iTunes, all’interno delle quali erano state scovate delle immagini che ritraggono colorazioni inedite per i media player Appler. Per Nano e Shuffle si tratterà probabilmente solo di questo, nuove colorazioni che andranno ad arricchire l'offerta attuale: blu scuro e rosa confetto, oltre all'ormai immancabile oro che già è disponibile su iPhone, iPad e persino sui nuovi MacBook.

Le novità più significative riguarderanno però iPod Touch. Il design non dovrebbe essere modificato, ma sotto il cofano cambierà tutto o quasi: nuovo processore, le indiscrezioni non precisano quale se non che sarà 64bit ed è facile pronosticare che sarà lo stesso A7 montato ad esempio dall'iPad Mini 3, affiancato dal coprocessore M7 per la registrazione del movimento e dunque per il tracking dell'attività fisica del proprietario. Anche la fotocamera sarà potenziata, arrivando a quegli stessi 8 megapixel che contraddistinguono l'attuale sensore degli iPhone. Infine, ci sarà una versione da 128GB, che costerà la ragguardevole cifra di 399 dollari (resta da stabilire quale sarà il prezzo italiano) e si affiancherà a quelle da 16 e 64 gigabyte.

La scelta di aggiornare iPod Touch è probabilmente legata alla necessità di avere una piattaforma dal formato ridotto, analoga quindi a uno smartphone, priva però della parte telefonica ma al contempo compatibile appieno con lo sviluppo di iOS 9 e successive release del sistema operativo. Ci sono molti ambiti nei quali un iPod Touch ben carrozzato può essere utile, senza contare che ci sono ancora sul mercato consumatori in cerca di un media player puro: sono sempre di meno, con gli smartphone, i phablet e i tablet che hanno rosicchiato sempre più ampie quote di mercato a questa categoria, ma Apple probabilmente non vuole lasciare nessuno a bocca asciutta.

Ciò detto, come conclude lo stesso Gurman, sebbene si attendessero novità da molto tempo è altrettanto probabile che si tratti di un aggiornamento una-tantum per gli iPod. Apple è concentrata su iPhone e iPad, e se continuerà a sviluppare i suoi media player non lo farà di certo con cadenza annuale per gli upgrade.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum