Dopo la cessione della divisione mobile a Microsoft, Nokia sembra sempre più orientata verso la ricerca e lo sviluppo di nuove tecnologie. A breve distanza dal recente brevetto relativo a nuove modalità per la visualizzazione delle notifiche su dispositivi indossabili, il produttore finlandese ci riprova ma questa volta con qualcosa di ancora più interessante e avveniristico.  Si tratta del cosiddetto 3D Touch, un sistema di cui si vociferava già nel 2014 a proposito di Lumia 1030, alias McLaren, top gamma mai presentato ufficialmente ed eliminato dalla roadmap Microsoft a seguito dell’acquisizione di Nokia.  

Nokia inventa il touch no-touch
Nokia inventa il touch "no-touch"

In cosa consiste questo nuovo 3D Touch? In pratica si tratta di una tecnologia che permette di costruire display ad interazione touchless, ossia senza toccare fisicamente la superficie del dispositivo. Fruibile per la costruzione di smartphone ma anche di altri device mobili come tablet e phablet, il 3D-Touch di Nokia delinea uno scenario futuro singolare e tutt’altro che improbabile

I terminali costruiti secondo i dettami di questa nuova tecnica potrebbero essere controllabili attraverso un’ampia gamma di gesture da eseguirsi semplicemente nell’area di pertinenza del display, sia al di sopra che in prossimità dei bordi. Il tutto senza mai toccare fisicamente la superficie dello schermo. Un futuro suggestivo, che in men che si dica è destinato a divenire presente!

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum