Nintendo – una delle principali aziende mondiali del settore videogame – ha regnato per decenni nel settore dell’entertainment ludico casalingo: nove anni fa, ad esempio, ha rivoluzionato il mercato delle console con il lancio della Wii, ma non è mai sbarcata nel segmento del mobile gaming forse in attesa di vedere come si sarebbe evoluto. Certo, durante gli anni ’90 ha dominato la scena con il glorioso Game Boy: ma qui con “mobile” intendiamo l’intrattenimento su smartphone e tablet.

Una scelta discutibile, per alcuni. Si pensi che per il solo 2014 il mercato dei videogame sui dispositivi mobili è stato valutato in circa 25 miliardi di dollari (stima Newzoo). Strano che un player così importante abbia ignorato un segmento con un valore di tale portata.

Eppure le cose stanno per cambiare. Secondo il Wall Street Journal, presto l’azienda giapponese porterà alcuni dei suoi titoli più noti nel campo di battaglia del mobile gaming. Lo sviluppo dei videogame in questione sarebbe già iniziato, ma non è noto quando ci saranno le release ufficiali – forse entro il 2015 – né, a dire il vero, si sa con certezza quali saranno i videogame in questione. Zelda? Mario? Donkey Kong? Pokemon? Yoshi? Kirby? Per conoscere il nome del personaggio o dei personaggi a cui sarà affidato il compito di sfidare i big del mobile gaming (come EA o Rockstar Games) bisognerà attendere un po’.

Nintendo DeNA
Nintendo DeNA

Per il debutto nell’area dei videogame su dispositivi mobili Nintendo ha scelto un partner che già si occupa di sviluppare titoli ludici in quel settore: DeNA. Questa società, anch’essa nipponica, non è stata acquistata, ma ha iniziato una collaborazione col colosso del gaming. Per la precisione, tra le due c’è stato uno scambio di “equity”: Nintendo ha acquistato il 10% di DeNA per 182 milioni di Dollari, mentre questa ha ottenuto a sua volta l’1,24% delle azioni Nintendo.

Oltre al porting dei videogame storici su Android e iOS e allo sviluppo di nuovi titoli, questa partnership prevede anche lo sviluppo di un servizio di abbonamento per gli utenti su scala globale: probabilmente qualcosa che permetterà al gamer di giocare con lo stesso gioco su più piattaforme, dal momento che sarà disponibile anche su pc e console Nintendo, oltre che su tablet e smartphone.

A tutto ciò si aggiunga anche che Nintendo ha annunciato recentemente di avere intenzione di lanciare sul mercato una nuova consolle dal nome NX, di cui però ancora non si conosce alcun dettaglio se non appunto il nome.