In queste ultime settimane si sono rincorse molte voci sulle presunte difficoltà da parte di Motorola nella realizzazione dei nuovi camera phone ed in particolari dei tanti attesi terminali della serie V. A dipanare la ridda di voci ci ha pensato Tom Lynch, Presidente di Motorola PCS. ‘I Motorola V300 e V525 sono oramai nei negozi di molti paesi europei, mentre il V600 vi giungerà entro la fin dell’anno – afferma Lynch- i volumi, d’altrocanto, sono assai limitati rispetto alla domanda, a causa dello scarso rifornimento dei componenti per la costruzione dei moduli fotografici. Comprendiamo lo stato d’animo dei nostri clienti – aggiunge Lynch – stiamo facendo il possibile per accelerare la consegna di questi componenti, senza per questo compromettere le funzionalità dei nostri telefoni e l’uso della foto camera’.

Sarebbe, quindi, l’assoluta mancanza di alcuni importanti componenti per i moduli fotografici ad aver bloccato la produzione dei nuovi modelli della serie V e causa dello scarso numero presente sul mercato. ‘La mancanza di queste componenti è un problema per l’intero settore – conferma Bob Perez, Vice Presidente e General Manager di Motorola PCS Supply Chain Operations- Motorola sta particolarmente soffrendo per questo situazione a causa della scarsissima scorta dei componenti utilizzati dai propri camera phone a conchiglia, di dimensioni decisamente piccole ed ancora più difficili da realizzare’. La richiesta per i nuovi camera phone della casa americana è altissima e la cosa non fa che peggiorare la situazione di Motorola, che sta disperatamente tentando di soddisfare i propri clienti.