Un gruppo di esperti del settore sostiene che le fotocamere digitali rimarranno nel breve periodo il sistema principale per scattare fotografie, nonostante il rapido incremento della diffusione dei telefoni cellulari dotati della medesima funzionalità. Se i cellulari con fotocamera integrata al momento appaiono ideali per immortalare attimi della vita quotidiana, i consumatori continuano infatti a far uso di macchine fotografiche digitali per le occasioni più importanti, quali matrimoni, ricorrenze e durante le vacanze.

I cameraphone per il momento sono in grado di scattare fotografie a bassa risoluzione, ideali per essere inviate via MMS e viste sul display di un altro cellulare o pubblicate sul proprio sito web personale, ma mostrano ancora evidenti limitazioni con la mancanza di uno zoom ottico e di un flash e con l’impossibilità di ottenere delle stampe decenti. Molti ritengono che in questo periodo la diffusione di cellulari in grado di fare fotografie possa addirittura aiutare le vendite di fotocamere digitali, dato che fanno diventare lo scattare una fotografia senza usare il vetusto rullino una pratica ricorrente. ‘Nelle occasioni importanti la gente vuole una qualità migliore che solo una fotocamera dedicata è in grado di offrire’, commenta Paul D’Andrea, vice presidente senior della Fuji Photo Film USA.

Nel frattempo aziende come Nokia, Samsung, Siemens e Sony Ericsson, fra le prime ad aver investito nel business dei cellulari con fotocamera, si apprestano a presentare modelli dalle funzionalità sempre più evolute, con risoluzioni potenziate, flash integrati e memorie esterne per offrire ai consumatori prodotti in grado di rappresentare una valida alternativa alle macchine fotografiche digitali.