Nell’ottobre 2014 Motorola Mobility passò di mano, ossia Lenovo la acquistò da Google che a sua volta l’aveva comprata tre anni prima da Motorola. Da poco più di un anno ci si chiede quale sarà il destino del glorioso brand americano. Abbiamo visto che Lenovo non ha trasformato immediatamente l’azienda, anzi ha lasciato che la fortunata linea di cellulari che portano il nome “Moto” continuasse per almeno tre generazioni. Ma cosa ne sarà ora degli apparecchi a marchio Motorola? Non è forse un po’ troppo per Lenovo portare avanti due brand distinti nello stesso comparto?

Motorola Droid Turbo 2
Motorola Droid Turbo 2

Il 2016 potrebbe essere l’anno della svolta; qualcuno ipotizzava una fusione delle linee top dei due brand, ossia di Vibe e Moto, nel giro di pochi mesi, qualcun altro teorizzava la scomparsa completa del marchio Motorola, ma probabilmente non sarà così. Entro l’estate potrebbe vedere la luce invece un nuovo apparecchio marchiato Motorola – con molta probabilità ancora sotto il cappello “Moto”.
A rivelarlo è stato il Wall Street Journal. Durante una chiacchierata/intervista con il giornale americano, in cui si parlava di crescita e sviluppo nei mercati emergenti, il CEO di Lenovo – Yuanqing Yang – si è lasciato scappare che l’azienda ha il desiderio di introdurre negli Stati Uniti uno nuovo smartphone definibile come “innovativo ed attraente”. L’intenzione è di marchiare l’apparecchio come Motorola perché nella sua terra d’origine questo brand è ben noto e di forte richiamo.

Il lancio del nuovo smartphone cino-americano dovrebbe avvenire per luglio 2016. Si tratterà di uno smartphone flagship? Difficile dirlo sin d’ora. Yang non ha aggiunto molto altro riguardo il device. Gli analisti si aspettano uno schermo grande almeno 5 pollici e un sensore biometrico per il rilevamento delle impronte digitali.