A dispetto delle delusioni accumulate in questi primi mesi di mercato, Bill Gates non si da per vinto e dichiara che Microsoft dovrà investire il più possibile nel settore mobile, per far diventare Smart Phone 2002 il punto di riferimento dell’intero mercato. La scesa in campo diretta dell’uomo più importante di Microsoft la dice lunga sull’importanza che ha per Gates il nuovo settore degli smart phone, nel quale i sistemi operativi di Microsoft stano attualmente attraversando un momento difficile.

L’azienda di Redmond, infatti, non è riuscita ancora ad imporre il suo OS ed anzi si è vista opporre il netto rifiuto delle maggiori aziende costruttrici ad utilizzarlo nei propri prodotti. Per questo motivo il mercato si sta sempre più incentrando verso Symbian, i cui sistemi operativi sono stati adottati dalla stragrande maggioranza dei produttori. Un altro duro colpo a Microsoft è arrivato da Samsung, unica azienda di un certo livello ad aver finora presentato un telefono con Smart Phone 2002, per il mercato CDMA, che in occasione del CeBIT 2003 ha presentato smart phone dotati di Palm OS e Symbian OS, ma non di Smart Phone 2002. Gates ha deciso, quindi, di intervenire massicciamente, per evitare di subire il primo vero smacco della sua fin qui redditizia avventura con Microsoft.