I licenziatari della piattaforma Windows Mobile 2003 per Smart Phone avranno adesso una soglia minima maggiore dell’attuale per ciò che concerne la produzione di terminali mobili dotati di questo sistema operativo. Indiscrezioni vedono la soglia minima arrivare adesso a 100 mila unità prodotte.

La mossa di Microsoft sarebbe riconducibile all’entrata di Motorola tra i propri licenziatari, azienda con una capacità produttiva e di vendita enorme rispetto alle ditte finora coinvolte nel progetto smart phone da parte della casa americana. Microsoft porrà il limite di 100 mila pezzi prodotti per gli smart phone, mentre quello per i Pocket PC resterà sempre fissato a 50 mila unità. Finora Microsoft si è affidata a società di secondo piano per realizzare i propri smart phone, ma l’ingresso sul mercato di Motorola, secondo produttore del mondo con circa 73 milioni di telefonini venduti in un anno, le cose sono destinate certamente a cambiare.

HTC, l’azienda che più delle altre ha investito su Smart Phone 2002, prima, e Windows Mobile 2003 per Smart Phone ora, è riuscita a vendere circa 400 mila suoi terminali in tutto il mondo. L’obiettivo minimo di Microsoft è adesso raggiungere i due milioni di pezzi venduti nel 2004, grazie agli sforzi che Motorola proferirà in questo mercato.