Ora è ufficiale: Microsoft ha acquisito 6Wunderkinder, l’azienda dietro alla popolare applicazione Wunderlist. Per chi non la conosce, Wunderlist è un’applicazione disponibile per iOS, Android, Windows e Amazon App Store che permette di creare liste di cose da fare, impostare promemoria e altre attività utili alla gestione dei propri impegni, che riguardino la spesa al supermercato oppure i film da vedere nell’anno. Secondo il Wall Street Journal la transazione sarebbe da inquadrare tra 100 e 200 milioni di dollari: né Microsoft né Wunderlist hanno dato conferme in merito.

Wunderlist
Wunderlist

Per gli utenti, comunque, cambierà poco: “Non cambierà niente per il momento. Il nostro team di Berlino continuerà a realizzare e offrirvi Wunderlist, Wunderlist Pro e Wunderlist for Business attraverso tutte le piattaforme – iPhone, iPad, Apple Watch, Mac, Android, Windows Phone, Windows e il Web. Continuerò a guidare il team e la strategia del prodotto – ha rassicurato Christian Reber, amministratore delegato e fondatore – perché è ciò che amo di più: realizzare grandi prodotti che aiutino sia gli individui che le aziende a essere produttivi nel modo più semplice e intuitivo”.

Microsoft gli ha fatto eco usando il proprio blog, nel quale ha annunciato l’acquisizione: “Gli utenti possono stare tranquilli che l’app rimarrà gratuita in tutti i mercati esistenti. Non ci sarà alcuna variazione del prezzo di Wunderlist Pro o Wunderlist for Business e il servizio continuerà a supportare una vasta gamma di app di terze parti e servizi integrati”.

Wunderlist
Wunderlist

Insomma, la casa di Redmond non ha acquisito Wunderlist per spostarla unicamente sui sistemi Windows. L’integrazione di Acompli in Outlook è stato un esempio in questo senso, ma non è da escludere che OneNote, l’app di Microsoft per liste e appunti sincronizzati, possa raccogliere alcune funzionalità da Wunderlist nel prossimo futuro.