Ross Young, fondatore delle società di ricerca Display Supply Chain Consultants e DisplaySearch (DSCC), ha rilasciato nuove informazioni esclusive riguardanti il primo smartphone con schermo pieghevole di Xiaomi. Secondo l’uomo, il primo foldable del colosso cinese verrà commercializzato con il nome “Mi Mix 4 Pro Max“. Da un lato, questo sembra un risultato del tutto inaspettato, poiché in questa linea sono stati presentati solo smartphone con slider. D’altronde questo è abbastanza logico, visto che l’azienda ha sempre utilizzato la suddetta linea di device per sperimentare le nuove tecnologie.

Xiaomi Mi Mix 4 Pro Max: simile al Mate XS di Huawei?

L’insider riferisce anche che il pannello del Mi Mix 4 Pro Max proviene dall’azienda China Star Optoelectronics Technology (CSOT), una sussidiaria di TCL. Il terminale in questione si piegherà con lo schermo rivolto verso l’esterno, in un modo similare a quanto avviene con il Huawei Mate XS. Ross Young ha aggiunto che il display del dispositivo, una volta piegato, avrà una diagonale di 6,38 pollici.

In precedenza è stato riferito che le unità per i primi pieghevoli Xiaomi sarebbero state fornite da Samsung. Adesso invece, l’analista conferma che Samsung Display fornirà schermi pieghevoli al brand asiatico in futuro per un altro smartphone (anch’esso fold, ovviamente).

Ricordiamo che il colosso cinese ha mostrato per la prima volta un prototipo funzionante di uno smartphone pieghevole all’inizio del 2019, ma da allora il produttore cinese non ha mai rilasciato un prodotto commerciale. Al contrario, Huawei, Motorola e Samsung Electronics hanno portato diversi device sul mercato.

Tra l’ultimo trimestre del 2019 e il terzo trimestre del 2020, l’azienda ha investito oltre 1,3 miliardi di dollari nel dipartimento di ricerca e sviluppo. Di conseguenza, 2.143 test della fotocamera che richiedevano 3-4 giorni sono stati completamente automatizzati. Al giorno d’oggi, il marchio è in grado di testare le sue fotocamere in un solo giorno. Unitamente a ciò, ha anche migliorato le sue fotocamere e il software a bordo dei suoi telefoni. Lo Xiaomi Mi 10 Pro, ad esempio, ha mantenuto il primo posto nella classifica delle fotocamere DxOMark per ben 48 giorni ed è stato il miglior telefono nei test DxO Audio per la maggior parte del 2020. Il Mi 10 Ultra è stato al top per quasi due mesi e mezzo.

Fonte:Twitter DSCC