Facebook annuncia una importante novità per la propria app di messaggistica, Messenger. La novità consta nella possibilità da parte degli utenti di cancellare i messaggi alla stregua di quanto già succede anche su WhatsApp (da cui viene evidentemente ereditato il concept della funzione).

Un refuso di troppo? Un messaggio inviato alla persona sbagliata? Una frase sgangherata inviata troppo rapidamente? C’è una soluzione, purché ci si accorga del problema entro 10 minuti dall’invio: con pochi “tap” è possibile eliminare il messaggio ed evitare che possa lasciar traccia. Se si fa sufficientemente in fretta, si può evitare di farlo leggere ai propri destinatari eliminando il contenuto prima ancora che possa essere visualizzato.

La rimozione è possibile sia nelle conversazioni tra persone singole che nelle chat di gruppo.

Come si elimina un messaggio su Messenger

Per eliminare un messaggio su Messenger è sufficiente un tap sul messaggio, quindi si chiede la rimozione dello stesso. A questo punto la scelta possibile è doppia:

  • rimuovi per tutti (il che porta alla cancellazione del messaggio sia sul proprio Messenger che su quello dei propri interlocutori);
  • rimuovi per l’utente (il che porta alla cancellazione del messaggio soltanto sul proprio Messenger e non su quello altrui).

Messenger: come rimuovere un messaggio

L’opzione “Rimuovi per tutti”, anche in questo caso alla stregua del funzionamento della funzione su WhatsApp, lascia sulla chat una semplice indicazione relativa al fatto che un messaggio è stato cancellato: una forma di garanzia per gli interlocutori e per la bontà del dialogo in corso. In assenza di tale indicazione, infatti, si potrebbero creare facili incomprensioni poiché, eliminando un messaggio senza che ne rimanga traccia, si potrebbero travisare i messaggi successivi e scompaginare l’intera discussione.

Messenger: come rimuovere un messaggio per tutti

La funzione, da breve annunciata, è disponibile tanto su iOS quanto su Android. Il rollout è tuttavia progressivo e per potervi accedere è necessario l’aggiornamento dell’app in fase di rilascio.

Fonte: Facebook