Il prossimo smartphone di Meizu, quell’MX5 previsto in autunno, potrebbe nascondere una piccola sorpresa. Coerentemente con quanto trapelato nelle scorse settimane, una nuova indiscrezione riportata da MyDrivers indica che il top di gamma smartphone del 2015 della società cinese potrebbe integrare lo stesso sensore da 41 megapixel che Nokia ha usato per il Lumia 1020, dispositivo molto apprezzato per le sue doti fotografiche.

Nokia Lumia 1020
Nokia Lumia 1020

Si tratta di un sensore da 1/1,5 pollici con ottica a sei lenti, che grazie alla risoluzione elevatissima offre uno zoom digitale in alta definizione fino a 3x. Per Meizu, sarebbe un’occasione molto ghiotta per elevarsi rispetto al resto dell’offerta cinese, tra le più vaste e concorrenziali al mondo, e spingere ulteriormente il proprio marchio in un mercato competitivo.

Non è tutto. A differenza del Nokia Lumia 1020, dispositivo invecchiato in fretta per colpa del processore dual-core utilizzato, il Meizu MX5 si preannuncia come un mostro di potenza. Stando ai ben informati, dovrebbe integrare un processore MediaTek non meglio specificato (quasi sicuramente octa-core), 4GB di RAM e un lettore d’impronte digitali. Nonostante mantenga un tasto capacitivo sul lato frontale, il lettore d’impronte dovrebbe essere posizionato sulla scocca posteriore in maniera simile al HTC One Max e ad altri dispositivi.

Della collaborazione con Nokia si era già parlato a gennaio, quando il nome dell’azienda finlandese, la cui divisione Dispositivi&Servizi è ora nota come Microsoft Mobile, venne allegato a caratteristiche inedite per una variante del MX4, commercializzato anche nella versione Pro con schermo Quad-HD (2560×1440). Al momento, però, non se ne è ancora saputo nulla ad alcune settimane dall’annuncio, un contesto che dà credibilità all’integrazione di un sensore PureView Nokia nel Meizu MX5 come risultato della fin qui ufficiosa collaborazione.

Meizu MX4 Pro
Meizu MX4 Pro

Nel 2015 Meizu non si baserà comunque solamente su Android. Dopo mesi di rinvii e mezzi annunci, al Mobile World Congress 2015 potrebbe essere annunciato il suo primo dispositivo con sistema operativo Ubuntu Touch in collaborazione con Canonical. Questo prodotto è stato sdoganato sul mercato da BQ, ma si tratta di uno smartphone di fascia bassa con schermo da 4,5 pollici. Gli appassionati del mondo Ubuntu sperano che la proposta di Meizu possa avvantaggiarsi di una scheda tecnica più potente.