I giganti della produzione di CPU per smartphone Qualcomm e MediaTek hanno assistito ad una crescita esponenziale avvenuta verso la seconda metà dell’anno. Tra questi, il colosso di Taiwan prevede che l’anno prossimo spedirà 500 milioni di chipset 5G. Ora, secondo un rapporto di Counterpoint, è emerso che più di 100 milioni di smartphone che sono stati venduti nel terzo trimestre del 2020 hanno goduto della presenza di processori MediaTek .

MediaTek ha appena detronizzato Qualcomm

Secondo il rapporto, MediaTek ha conquistato il 31% della quota di mercato globale dei chipset per smartphone nel terzo trimestre del 2020. Sebbene non abbia superato l’americano nella categoria 5G, ha surclassato quest’ultimo del 2% e ha registrato anche una crescita del 5% su base annua. Con ciò, è riuscito ad ottenere per la prima volta la corona come il più grande fornitore di chipset.

In precedenza, un report sul mercato dei processori per applicazioni aveva rivelato che MediaTek era dietro a Qualcomm con una quota del 26% nel secondo trimestre. In seguito, grazie alla vendita di telefoni da $ 100 a $ 250 in India e Cina, il produttore di Taiwan è riuscito a ribaltare la situazione.

Ad ogni modo, il resto della quota è occupato da giganti come Samsung, HiSilicon di Huawei, Apple e UNISOC. Si deve osservare che i guadagni di HiSilicon di Huawei rimangono invariati dal 2019 nonostante questa azienda abbia mostrato una tendenza al ribasso a causa dei ban degli Stati Uniti.

Tornando a noi, il rapporto afferma che Qualcomm è stato il più grande fornitore di 5G per il terzo trimestre. Sebbene solo il 17% dei dispositivi venduti nel terzo trimestre fosse 5G, l’azienda è riuscita ad ottenere una quota incredibile del 39%. Con la ripresa della produzione di smartphone nel terzo trimestre e le vendite di altre apparecchiature che sono aumentate del 30%, le aziende sono riuscite a registrare numeri decisamente più elevati rispetto al passato.

Il direttore della ricerca Dale Gai afferma che MediaTek ha alzato gli standard con i suoi chipset di fascia media ed è riuscito a alimentare molti più telefoni Xiaomi rispetto al 2019. Proprio come afferma l’analista della ricerca Ankit Malhotra, MediaTek è anche riuscita a installare  un suo SoC 5G nel device 5G più economico al mondo (realme V3). Si noti anche che il dispositivo 5G più economico d’Europa, il Realme 7 5G gode della presenza di un SoC Dimensity MT.

Tuttavia, non non cantiamo vittoria prima del previsto: c’è ancora molto terreno da conquistare e di strada da percorrere prima di scalzare – una volta per tutte – dal trono la società di CPU più grande al mondo.

Fonte:CounterPoint Research