MediaTek ha registrato un aumento significativo delle sue entrate per il mese di gennaio di quest’anno: l’incremento è di quasi l’80% in più rispetto allo stesso mese del 2020.

MediaTek vola nel 2021

Stando a quando emerso poche ore fa in Rete, il colosso taiwanese MediaTek ha registrato un fatturato di 35,33 miliardi di New Taiwan Dollars (circa 1,26 miliardi di dollari USA) per il mese di gennaio 2021, segnando un incremento del 78,3% rispetto all’anno precedente. Inoltre, il produttore di chip prevede anche una crescita dei ricavi fino all’8%, da circa 96,4 miliardi a 104,1 miliardi di New Taiwan Dollars (circa 3,44-3,71 miliardi di dollari USA) per il primo trimestre di quest’anno.

La crescita è stata sostenuta principalmente dall’impennata della domanda e della popolarità dei chip 5G che alimentano gli smartphone, insieme alla crescita delle spedizioni di telefoni 4G e dispositivi Chromebook.

Ma non è finita, dato che secondo il CEO di MediaTek, Rick Tsai, in questo primo trimestre dell’anno (gennaio, febbraio e marzo) le spedizioni complessive di chip mobili dovrebbero registrare un aumento sostanziale, rispetto al quarto e ultimo trimestre dello scorso anno. MediaTek dovrebbe anche rilevare anche un aumento delle entrate nel 2021, con un margine di profitto lordo compreso tra il 43% e il 44%. L’anno scorso il gigante taiwanese ha generato un fatturato di 322,15 miliardi diNew Taiwan Dollars (circa 11,5 miliardi di dollari USA), segnando un aumento del 30,8% rispetto al 2019.

Vale la pena ricordare che recentemente il presidente di MediaTek, Cai Lixing, ha annunciato che la società ha in programma di investire circa 3 miliardi di dollari nella ricerca e nello sviluppo. L’importo della spesa per il settore (R&S) assegnato per il 2021 stabilisce un nuovo record per l’azienda, dato che nel 2020, la società ha speso circa 2,7 miliardi di dollari in queste attività.

Fonte:Gizmochina