A partire dal 2020 sarà possibile effettuare un trasferimento di denaro tramite app usando la nuova moneta virtuale voluta da Facebook e denominata Libra. Libra è una criptovaluta basata su blockchain, il cui valore sarà mantenuto stabile rispetto al dollaro (e per questo motivo è definita “stablecoin”).

Libra, la criptovaluta di Facebook

Secondo quanto spiegato da Facebook, grazie a Libra sarà possibile effettuare piccoli pagamenti con la stessa facilità con cui si manda un messaggio via WhatsApp, un saluto via Messenger o un post via Facebook: con poche azioni si potrà scambiare un valore “virtuale” che, grazie al rapporto fisso con la moneta reale, potrà in seguito essere facilmente convertito. Sarà inoltre disponibile anche un’app standalone con cui inviare denaro, rendendo così l’uso della valuta estremamente libero ed accessibile.

La moneta sarà gestita dalla Libra Association, associazione non profit della quale fanno parte fin da subito nomi del calibro di PayPal, MasterCard, UBER, Spotify, eBay e altri ancora: saranno questi brand a dover garantire gli asset finanziari che permetteranno alla Libra di mantenere un valore costante e certificato. Secondo Facebook tutto ciò potrebbe trasformarsi in una vera e propria rivoluzione poiché pressoché ogni smartphone al mondo avrà accesso ad un digital wallet che la stessa Facebook svilupperà tramite il nuovo ramo d’azienda denominato “Calibra”.

Al momento i dettagli non sono ancora noti, ma dopo mesi di rumors sono arrivate le attese conferme: Libra è un progetto ufficiale, destinato a prendere il via entro un paio di anni e grazie al quale (a costi “bassi o nulli“) si potranno trasmettere somme di denaro tra utenti o tra utenti e aziende. L’immensa base d’utenza rappresentata da Facebook, nonché la forza dei brand in partnership, rappresentano il miglior viatico per il successo della criptovaluta, la quale potrebbe rapidamente diventare la moneta parallela per i pagamenti in digitale.

Sulla base di quanto emerso da alcune immagini pubblicate dal sito ufficiale Libra.org, il valore della criptovaluta potrebbe essere pari a 1,043 dollari: sulla base di questa valutazione saranno determinati i tassi di cambio rispetto a tutte le altre valute al mondo, creando così un ponte accessibile tra l’universo virtuale della moneta di Facebook e l’universo reale dell’economia tradizionale.

Fonte:Punto Informatico