LG Velvet è finalmente ufficiale; il meraviglioso smartphone del colosso sudcoreano, simbolo della rivoluzione in atto all’interno dell’azienda stessa, arriverà anche da noi in Italia. Tuttavia dal primo video unboxing del dispositivo emerge un particolare molto curioso. Di fatto il device si sarebbe dovuto chiamare “LG G9”, degno erede della famiglia di device appartenenti alla gamma G lanciata dall’azienda nel 2013. All’ultimo momento – per fortuna – la compagnia ha deciso di dotare lo smartphone di un nome più in linea con le nuove policy aziendali. Dal video pubblicato da UnderKG si può notare come nella confezione il dispositivo venga identificato come LG-G900N.

LG Velvet: un’icona di stile e di eleganza

Diversi video trailer, teaser e immagini ufficiali hanno svelato in anteprima l’iconico smartphone di LG; particolare il modulo fotografico con le tre lenti incastonate in “gocce di pioggia” come le definisce l’azienda e flash LED disposti verticalmente in ordine decrescente per dimensioni. Il form factor – stando a quanto dichiarato dalla compagnia – è simmetrico e risulta piacevole alla vista e al tatto.

Il nome “Velvet” è stato scelto proprio per “evocare immagini di lucentezza e morbidezza eccezionale”, facendo riferimento al corpo in vetro e al materiale soft-touch. Inoltre il device è stato un vero e proprio spartiacque per l’azienda;  la famiglia G di smartphone verrà relegata per i device midrange, mentre continua a rimanere in auge, al vertice dell’azienda, la gamma di dispositivi della serie V.

Oltre alla telecamera a “goccia di pioggia”, sono meravigliosi anche i colori disponibili all’acquisto; la selfiecam è incastonata in un gotch al fine di risultare armonica e sinuosa con l’intera linea del dispositivo.

Il display invece vanta un’unità da 6,7” in risoluzione FullHD+ con form factor 20,5.9; all’interno troviamo un processore Snapdragon 765G dotato di un modem per la connettività 5G, 8 GB di memoria RAM, 128 GB per lo storage a disposizione dell’utente e una batteria da 4300 mAh. I sensori posteriori vantano risoluzioni di 48, 8 e 5 Megapixel.

Con un prezzo di vendita più basso rispetto al V60, ma con connettività 5G inclusa, lo smartphone ha tutte le carte in regola per diventare un vero e proprio successo nel mercato degli smartphone midrange premium.