Attraverso un post pubblicato sul sito ufficiale, il produttore sudcoreano LG informa che a partire da oggi, 1 aprile 2016, non verranno più riparati in garanzia i dispositivi “sbloccati”. Come è possibile leggere nella nota ufficiale, LG non riparerà o sostituirà gratuitamente i dispositivi con bootloader sbloccato, con diritti di root o con firmware non ufficiali.

LG, nuova regolamentazione per dispositivi sbloccati
LG, nuova regolamentazione per dispositivi sbloccati

La nuova regolamentazione interesserà tutti i device che verranno acquistati proprio dal 1 aprile 2016, mentre continueranno ad essere accettati i terminali “sbloccati” acquistati in una data antecedente. LG informa che: “qualora il cliente dovesse far riparare il prodotto rootato (modificato) a pagamento e venisse ripristinata la versione firmware ufficiale, la garanzia convenzionale tornerebbe ad essere efficace per future riparazioni in garanzia, sempre considerando i 2 anni dalla data di acquisto del bene”.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum