Lenovo ha presentato un nuovo paio di occhiali intelligenti AR. Tuttavia, il ThinkReality A3 (questo il nome ufficiale) non è un gadget pensato per il consumatore medio ma per gli utenti aziendali e gode di una particolarità alquanto bizzarra. Per funzionare infatti, deve essere collegato necessariamente ad uno smartphone Motorola alimentato da un processore Snapdragon 800 o da un PC.

Lenovo ThinkReality A3: pensato per le aziende e i professionisti

Il design del ThinkReality A3 conferisce al wearable un form factor più piccolo rispetto all’HoloLens 2 che in realtà sappiamo essere un gadget pensato per la Mixed Reality ma con una linea più voluminosa dei classici occhiali tradizionali. Lenovo afferma che “si adatta come gli occhiali da sole e può essere migliorato con una montatura industriale per un uso più sicuro e durevole“.

All’interno degli occhiali è presente un processore Snapdragon XR1 che aiuta l’headset a mostrare all’utente fino a 5 display virtuali. C’è una fotocamera RGB da 8 MP che registra in 1080p per l’utilizzo da remoto da parte di esperti e un paio di fotocamere fish-eye che forniscono il monitoraggio su scala locale.

Se si desidera utilizzare il Lenovo ThinkReality A3 PC Edition, sappiate che bisogna connetterlo ad un PC attraverso un cavo o tramite il software preposto dalla compagnia. La società afferma che gli occhiali intelligenti sono rivolti ai professionisti e agli utenti aziendali che lavorano in ambiti come quello finanziario, legato all’architettura e all’ingegneria.

L’Industrial Edition invece, è quella che si collega ai telefoni Motorola alimentati da un processore della serie Snapdragon 800 e ha il supporto DisplayPort. Lenovo afferma nel suo comunicato stampa che questa versione è “supportata dalla piattaforma software ThinkReality che consente ai clienti commerciali di creare, distribuire e gestire applicazioni e contenuti di realtà mista su scala globale e con supporto globale“.  L’OEM cinese non ha rivelato il prezzo di entrambe le versioni dell’headset, ma ha dichiarato che sarà disponibile in alcuni mercati selezionati entro la metà dell’anno.

Fonte:Gizmochina