Motorola in Occidente e Lenovo in Asia. La casa cinese dividerà i compiti al fine di ottimizzare il suo business facendo leva sui due marchi laddove essi sono più forti. Motorola rimane un nome di riferimento negli Stati Uniti e in Europa, motivo per cui, come ha confermato Colin Giles responsabile vendite di Motorola, verrà sfruttato maggiormente nei terreni dov’è già affermato: “Siamo profondamente impegnati nel costruire il marchio Moto. Detto questo, quando si deve ottimizzare il business si devono fare delle scelte, quindi ci siamo concentrati sui mercati già consolidati”.

Motorola Moto X
Motorola Moto X

All’intervista rilasciata al The Telegraph ha partecipato anche Yang Yuanqing, chairman di Lenovo, che ha anticipato l’arrivo di nuovi smartphone e smartwatch Motorola nell’estate. “Abbiamo molti nuovi modelli in sviluppo legati al marchio Moto – ha assicurato – quindi ci vedrete commercializzare nuovi esaltanti prodotti, inclusi telefoni e orologi”. Parlando del sistema operativo, Giles ha riconfermato il pieno supporto ad Android, in particolare nella sua veste “stock”: ossia priva di profonde modifiche software.

“Non ci sono piani per lanciare sistemi operativi diversi da Android” ha confermato il dirigente, aggiungendo che l’utilizzo di una versione “liscia” della piattaforma di Google “è un differenziatore per noi” poiché assicura “una migliore esperienza software e aggiornamenti più rapidi”. Non è una novità: Moto X e Moto G sono due linee di dispositivi che vengono aggiornati molto rapidamente e sono generalmente successivi solo ai Nexus.

Motorola Moto X 2014
Motorola Moto X 2014

Secondo altre indiscrezioni, il prossimo top di gamma di Motorola punterà molto sulle prestazioni della fotocamera. L’utente Twitter Ricciolo ha pubblicato un’immagine correlata a un prossimo smartphone di Motorola, che sfrutterà “alcuni trucchetti” realizzati internamente, tra cui migliori capacità di riconoscimento della scena e fotografie in bassa luminosità. Moto X (2016) dovrebbe integrare anche un lettore d’impronte digitali.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum