L’ultimo rapporto di ricerca pubblicato da Strategy Analytics sottolinea che nel 2021 le entrate globali di smartphone all’ingrosso aumenteranno del 13% su base annua. Questa sarà la più alta crescita dei ricavi in ​​sei anni. Il rapporto riconosce che ci sono disordini globali e incertezza economica a causa della pandemia. Tuttavia, con la migrazione globale al 5G, il mercato potrà riprendersi nel corso dell’anno corrente. Questo è ciò che credono gli analisti del settore.

Smartphone: il mercato dovrebbe tornare alla normalità

David Kerr, Vicepresidente senior di Strategy Analytics, ha dichiarato:

Prevediamo che entro il 2021 Cina, Stati Uniti, India e Giappone rappresenteranno il 54% del fatturato globale di smartphone all’ingrosso.

La pandemia non dovrebbe essere un grosso problema per il mercato degli smartphone quest’anno. Con la vigorosa diffusione dei vaccini contro il coronavirus, le attività economiche stanno tornando alla normalità. Se non ci saranno altre spiacevoli sorprese, entro la fine di quest’anno, il mercato globale dovrebbe tornare alla normalità.

rapporto Strategy Analytics

La società di ricerca mostra che attraverso una stretta collaborazione con gli operatori britannici O2, Vodafone, EE / BT e Three, i due principali produttori cinesi Xiaomi e OPPO stanno rapidamente emergendo nel mercato degli smartphone del Regno Unito… e non solo. Strategy Analytics prevede che queste aziende guadagneranno una quota di spedizioni ad alta cifra nel primo trimestre del 2021.

Woody OH, Direttore di Strategy Analytics, ha dichiarato:

Xiaomi e OPPO sono rispettivamente al terzo e quarto posto nel mercato degli smartphone del Regno Unito, leader di Huawei. Stanno consolidando la loro quota nel mercato degli smartphone nel Regno Unito. Questi due produttori cinesi daranno la priorità agli operatori del Regno Unito e spediranno direttamente smartphone 4G e 5G. Gli operatori stanno espandendo la copertura dei servizi 5G in tutto il paese. Danno anche la priorità all’acquisto di smartphone 5G a prezzi competitivi. Huawei è già fuori dai giochi.

Rajeev Nair, Senior Analyst di Strategy Analytics, invece, ha sottolineato:

Nel quarto trimestre del 2020, Xiaomi e OPPO hanno raggiunto una quota mediana in collaborazione con vari operatori. Prevediamo che la loro quota raggiungerà cifre elevate nel primo trimestre e nel secondo trimestre del 2021.

Secondo rapporti precedenti, fornitori cinesi come Xiaomi, OPPO e Vivo rappresentano il 77% delle spedizioni totali di smartphone in India nel 2020. Nel quarto trimestre del 2020, le spedizioni di telefoni cellulari di Xiaomi nel territorio locale hanno raggiunto le 12 milioni di unità. Questo consolida anche la sua posizione di leader all’interno del mercato indiano. Samsung è seconda con una quota di mercato del 21%. Vivo è ancora al terzo posto con spedizioni di 7,7 milioni di unità. OPPO sale al quarto posto con 5,5 milioni di spedizioni mentre Realme è al quinto.

Fonte:Gizchina