Motorola ha concluso in questi
giorni due importanti accordi con Audi e BMW, che porteranno allo sviluppo di
una linea di soluzioni telematiche per le vetture dei due prestigiosi marchi
tedeschi.

Il contratto con BMW, del valore
di un miliardo di dollari, avrà durata quinquennale e riguarderà
le vetture destinate ai mercati europeo, statunitense e giapponese. Le prime
vetture dotate del nuovo sistema è previsto che saranno disponibili nel 2003.
I fattori decisivi che hanno permesso a Motorola di aggiudicarsi l’ordine di
BMW sono stati la leadership mondiale nella creazione e nella fornitura di soluzioni
telematiche per autovetture basate sui suoi sistemi di comunicazione wireless
e sulla tecnologia di localizzazione GPS, nonché l’esperienza nel settore dell’elettronica
embedded per automotive.

L’accordo raggiunto con Audi, si
articola invece su sei anni ed ha un valore di alcune centinaia di migliaia
di dollari. La prima vettura che integrerà i nuovi sistemi sarà introdotta sul
mercato tedesco nel giugno del 2002. Progettate e appositamente realizzate per
le vetture Audi, le Telematics Communications Units (TCU) di Motorola opereranno
come gateway wireless per il sistema di infotainment della casa tedesca. La
TCU consente ai guidatori di accedere ai servizi telematici speciali forniti
attraverso un portale Audi e direttamente via Internet.

Oltre alla comodità di un telefono
mani-libere, la TCU che Motorola ha sviluppato per Audi mette anche a disposizione
servizi telematici e internet basati su tecnologie GSM dual-band e General Packet
Radio Services GPRS. Il modem wireless integrato nella TCU può essere convertito
per l’uso successivo come variante UMTS-enabled. Un’interfaccia wireless Bluetooth
consente inoltre lo scambio di dati tra la TCU e altri dispositivi Bluetooth
quali Personal Digital Assistants e computer notebook.

Mario Zenios, vice presidente senior
e general manager, Motorola Automotive Communications and Electronic Systems
(ACES) Group, si è detto soddisfatto che la scelta delle due aziende
automobilistiche sia ricaduta sulle soluzioni telematiche offerte da Motorola
ed è certo che gli acquirenti delle prossime Audi e BMW apprezzeranno
di sicuro le tecnologie più recenti di cui saranno dotate.