Sembra proprio che il malware Joker sia nuovamente tornato sul Google Play Store e continui a mietere vittime. Ecco di cosa si tratta.

Joker: il malware è di nuovo attivo

Se non ne hai mai sentito parlare, sappi che Joker è un malware per dispositivi Android che è stato scovato per la prima volta nel 2017 e ora – secondo i ricercatori di “Check Point Software Technologies”- sarebbe tornato. Il software malevolo accede alle notifiche, legge ed invia SMS e non solo: tutto senza che l’utente vittima se ne accorga. In Questo modo, Joker riesce ad attivare in autonomia degli abbonamenti a servizi a pagamento.

Eliminato la prima volta nel 2017, adesso si è ripresentato sfruttando un nuovo metodo per riuscire a mascherarsi: si è nascosto all’interno di “Android Manifest”, ovvero un file che ogni applicazione Android deve necessariamente avere per poter funzionare.

Google è stato avvisato tempestivamente da parte di Check Point, che ha provveduto ad eliminare immediatamente le 11 applicazioni ritenute malevole poiché contenenti il malware Joker. La situazione è stata sistemata il 30 aprile 2020, ma i ricercatori sono convinti che il software dannoso tornerà a presentarsi, anche se ancora non è noto sotto quale forma. Per questo motivo, la cosa più importante da fare è proteggersi. Check point consiglia di:

  • Disinstallare l’app presumibilmente infette
  • Controllare le fatture di smartphone e carta di credito per vedere se siete stati registrati a eventuali abbonamenti e, se possibile, cancellateli.
  • Installare una soluzione di sicurezza per prevenire future infezioni.