iPhone XS ed XS Max deludono le aspettative di Apple: le vendite non sono quelle che ci si aspettava. Si tratta di un evento decisamente insolito per il colosso di Cupertino, eppure sembra che l’interesse da parte degli utenti verso i nuovi flagship dell’azienda non sia lo stesso di sempre.

iPhone XS ed XS Max vendono poco

Avevamo già scoperto che iPhone XR era il preferito fra il pubblico per una serie di motivi, fra cui il costo più basso rispetto a device della gamma XS. Sembra però che non solo i flagship riscuotano meno interesse, ma siano anche poco acquistati. I dati, raccolti in una serie di grafici, arrivano da Best Buy, uno dei più grandi rivenditori al dettaglio di elettronica su scala mondiale.

Secondo la sua analisi, il modello che ha la peggio in assoluto è iPhone XS con 512GB di storage interno. Ad ottobre la versione era alla posizione 17.100 nella classifica che include tutti i prodotti venduti da Best Buy, nel mese di dicembre è schizzato al posto 31.800. Un po’ meglio, ma sempre in forte calo, i modelli con taglio di memoria da 64GB e 256GB.

La versione Max dei nuovi melafonini non è certo in una situazione migliore. Anche in questo caso, il modello più basso in classifica è quello con 512GB di storage interno. I modelli d 64GB e 256GB sopravvivono meglio, ma anche loro hanno perso molte posizioni nel ranking.

Dunque, eliminare iPhone X dallo store ufficiale, ed interromperne la produzione (per poi probabilmente riprenderla), sembra non aver aiutato Apple a direzionare l’attenzione degli utenti verso i nuovi modelli. Probabilmente, il record di vendite raggiunto dal melafonino presentato per il decimo anniversario di iPhone ha creato una sorta di certezza assoluta del successo che avrebbero avuto i successivi device. Certezza che, stando all’evidenza dei dati, si è dimostrata scorretta. Fortunatamente, a trascinare un minimo le vendite attuali degli smartphone Apple c’è iPhone XR.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum
    Fonte: Thinknum