Il fatto che a bordo di un iPhone SE 2020 ci sia lo stesso processore di iPhone 11 Pro Max, ovvero A13 Bionic, è decisamente interessante. Tuttavia, quello che non si era previsto è che, con molta probabilità, Apple potrebbe aver deciso di limitare la potenza del processore: il punteggio di AnTuTu è troppo basso rispetto alla media degli altri melafonini che hanno a bordo lo stesso SoC.

iPhone SE 2020: A13 limitato?

Sembra l’unica motivazione che possa giustificare un punteggio di 492166 contro valori che vanno dai 517000 agli oltre 537000 (classifica nell’immagine in basso) raggiunti dagli altri device della gamma di iPhone 11, che – ricordiamo – montano lo stesso identico processore.

Dunque, è plausibile che Apple abbia pensato a un underclock di A13 Bionic su iPhone SE 2020, sebbene non sia stato comunicato ufficialmente. Il motivo della scelta sembra abbastanza palese: con una batteria ai limiti del sostenibile (meno di 2000 mAh), l’unico modo per garantire un’autonomia energetica decente potrebbe essere stato proprio quello di limitare le prestazioni dello smartphone, pur mantenendo sul foglio delle specifiche tecniche la dicitura “Apple A13 Bionic” sotto la voce relativa al processore.

Di fatto però, al momento l’unico indizio a supporto di questa teoria è il test di benchmark realizzato da AnTuTu. Per scoprirne di più dovremo attendere che siano eseguite ulteriori comparazioni oppure che Apple decida di intervenire ufficialmente sulla questione.

Le migliori offerte di oggi per Apple iPhone SE (2020): tutti i prezzi

Fonte:My Smart Price