Gli smartphone pieghevoli sono in circolazione già da diverso tempo. Tuttavia, Apple, azienda leader nel settore della telefonia mondiale, non ha in commercio alcun telefono foldable. Da diverso tempo si vocifera del lancio di un nuovo gadget simile, ma al momento non abbiamo alcuna novità ufficiale da parte del colosso di Cupertino. L’unica notizia definitiva è quella che riguarda la data di lancio prevista (2022).

iPhone pieghevole: due modelli in cantiere

Fortunatamente, nelle scorse ore, è emerso un nuovo rapporto che indica che Apple sta già testando diversi modelli di iPhone pieghevoli aventi form-factor differenti. Pare che, solo alla fine, la società sceglierà il design più congeniale. Secondo il prolifico Jon Prosser, sappiamo da diverse fonti vicine all’azienda, che lo sviluppo di ben due foldable sta procedendo spedito.

Il primo device in cantiere sembra essere un prodotto avente due display diversi, separati da una cerniera. Il design sembra essere molto simile a quello del Surface Duo di Microsoft. Il secondo dispositivo invece, pare che adoperi un form factor a conchiglia in stile Galaxy Z Flip e Moto Razr.

Il rapporto afferma inoltre, che il case di questo dispositivo è in fase di test presso la fabbrica Foxconn di Shenzhen. Questi gusci non sembrano far parte dell’intero dispositivo perché Apple potrebbe star testando la resistenza del meccanismo a cerniera. Pare che il telefono sarà dotato di un display OLED pieghevole fornito da Samsung. Si vocifera che Apple non abbia ancora scelto quale design adottare. Calmate i bollori però: ci sarà da attendere ancora un anno e mezzo (settembre 2022) prima di poterlo vedere in commercio.

Dulcis in fundo, il nuovo rapporto fornito dall’Economic Daily, suggerisce che ad Apple verranno inviati campioni di telefoni pieghevoli dai suoi fornitori cinesi, tra cui Foxconn e New Nikko. Per ora, il gigante sembra che stia valutando se utilizzare display OLED o microLED per il prodotto in questione. La decisione potrebbe influire sui processi di produzione poiché il microLED è una nuova tecnologia ancora troppo acerba ed immatura.

Secondo quanto riferito, Samsung sarà il fornitore dei pannelli, mentre le cerniere utilizzate sull’iPhone pieghevole proverranno principalmente da New Nikko. Foxconn avrà la responsabilità di assemblare questo complesso dispositivo. Per Nikko, lo sviluppo di questo elemento è qualcosa di familiare: dopotutto, la compagnia lavora da anni con il gigante di Cupertino per la produzione delle cerniere per MacBook.

Fonte:ITHome