Sembra che oltre a quello che è già stato rinominato come “chipgate” legato alla produzione e alle prestazioni del chip A9, iPhone 6s abbia altri problemi. Ad esempio, diversi utenti hanno segnato disturbi al funzionamento del Touch ID, ossia il lettore d’impronte integrato nei nuovi iPhone 6s.

Si tratta della seconda generazione, ma apparentemente può avere problemi di surriscaldamento. Stando a quanto riportato da 9to5mac, forzare il riavvio del telefono (tenendo premuto per 10 secondi il tasto Power + Home) può risolvere la situazione. Ma ci sono anche altri problemi: alcuni smartphone si spengono automaticamente a prescindere dallo stato della batteria; l’audio di alcuni modelli è distorto e le notifiche hanno un volume molto alto.

Schermo iPhone 6s
Schermo iPhone 6s

Infine, anche l’inedito 3D Touch sembra avere problemi in alcuni casi. I tocchi, con Safari per esempio, non vengono riconosciuti e anche in questo caso è necessario un riavvio forzato. Alcuni di questi problemi sono legati all’hardware e possono essere risolti solamente facendosi sostituire lo smartphone. Nei casi in cui, invece, il difetto sia software, Apple risolverà probabilmente la situazione con futuri aggiornamenti.