Lo smartphone di una donna residente ad Hong Kong è letteralmente esploso durante la fase di carica. In base alla descrizione fornita dalla malcapitata, il suo iPhone 6 Plus era stato messo in carica intorno all’una di notte del sabato, poggiato su un comodino vicino al letto. La ragazza è stata svegliata circa sette ore più tardi da un forte rumore che ha avuto come conseguenza l'incendio e la distruzione il suo smartphone.

 

iPhone 6 Plus 128GB esploso in CIna
iPhone 6 Plus 128GB esploso in CIna

Fortunatamente l’esplosione non ha ferito la donna, che resta comunque intenzionata a chiedere un risarcimento al produttore americano. La donna sostiene di aver utilizzato prodotti originali Apple, anche se fa notare che al momento dell’esplosione stava usando un caricabatterie per iPad.

 

In base alle indagini effettuate dal dipartimento di Ingegneria Meccanica presso il Politecnico di Hong Kong, il problema sarebbe stato causato proprio da un malfunzionamento del caricabatterie, che ha continuato a fornire energia nonostante la batteria fosse completamente carica.

 

Non è la prima volta che un dispositivo Apple esplode durante un normale utilizzo: lo scorso anno, ad esempio, un aereo diretto a Praga è stato evacuato a causa dell’esplosione di un iPhone 5 all’interno della borsa di un passeggero. Nel 2013 invece, un iPad è esploso in Australia, danneggiando le vetrine di un negozio Vodafone di Canberra.