Dopo i problemi registrati nei giorni scorsi, sembra che le vendite di iPhone 6 e iPhone 6 Plus possano partire anche in Cina.

La mancanza dell’accordo con il Ministero dell’Industria e della Information Technology era dovuto al fatto che il Governo cinese non aveva ancora ricevuto da Apple le garanzie necessarie sull’utilizzo dei dati degli utenti, e considerando i rapporti non sempre lineari tra USA ed il Paese asiatico tale aspetto risultava fondamentale per permettere all’azienda di Cupertino di immettere sul mercato il nuovo prodotto.

Il Ministero cinese ha affermato di aver condotto “dei test sulla sicurezza molto rigorosi” su iPhone 6 e iPhone 6 Plus e di aver più volte contattato Apple per ricevere documentazioni in merito. Nel contempo, Apple ha rassicurato il Governo cinese dichiarando di aver potenziato la protezione dei device con iOS 8 in modo che nessuno sia in grado di accedere senza permesso ai dati degli utenti all’interno dello smartphone.

Apple può finalmente tirare un sospiro di sollievo, considerando l’importanza che ha il mercato cinese per il suo business.

iPhone 6 verrà venduto a un prezzo di circa 860 dollari per la versione da 16GB, mentre iPhone 6 Plus da 16GB potrà essere acquistato per 990 dollari.

Gli acquirenti di iPhone 6 e iPhone 6 Plus avranno accesso ai network ad alta velocità di China Mobile, China Telecom e China Unicom”, ha affermato Tim Cook. Ciò significa raggiungere circa 1.27 miliardi di utenti.

L’inizio delle vendite è stato fissato per il prossimo 17 ottobre.

iPhone 6 plus
iPhone 6 e iPhone 6 plus