A quanto pare, la tecnologia per le batterie, che sarà implementata sui futuri AirPods, potrebbe aiutare ad allungare l’autonomia energetica nei prossimi iPhone 5G.

iPhone 5G con batteria più duratura?

Per chi si lamenta di un’autonomia energetica sempre troppo esigua, potrebbe arrivare una bella notizia direttamente da Cupertino. I futuri modelli di iPhone, infatti, potrebbero annoverare delle batterie con una capacità maggiore rispetto a quelle presenti nei telefoni esistenti, grazie all’adozione da parte di Apple di avanzate tecnologie integrative viste per la prima volta nelle cuffie wireless AirPods Pro dell’azienda.

I colleghi di Macrumors hanno dichiarato che‌ la Mela – sostituendo l’attuale soluzione PCB rigido-flessibile su cui si è basata per anni – sta cercando di passare all’uso combinato di SiP (System-in-Package) e schede a circuiti stampati flessibili (FPCB). Tutto questo per arricchire ulteriormente l’offerta le potenzialità dei prossimi melafonini.

Il celebre analista Ming-Chi Kuo ha, da tempo, previsto che la Mela diventerà sempre più brava nel progettare sistemi per batterie con maggiore capacità, dato che le funzionalità dei nuovi telefoni consumano sempre più energia. Tuttavia, per non far lievitare i costi, Apple scenderà ad alcuni compromessi: gli iPhone in uscita nel 2021 potrebbero essere dotati di schede di batteria ibride (e quindi più economiche), di dimensioni ridotte (senza compromettere, tuttavia, la durata) o batterie delle stesse dimensioni dei telefoni precedenti, ma arricchiti di una capacità maggiore energetica. Ciò significa che la combinazione di SiP + FPCB potrebbe essere una potenziale soluzione a cui Apple star pensando.

Secondo alcuni rumor, il colosso statunitense dovrebbe lanciare gli auricolari AirPods di terza generazione nella prima metà del 2021 e, nella seconda metà del prossimo anno, gli AirPods Pro di nuova generazione: a questo punto, non ci resta che attendere i nuovi arrivi.

Fonte:macrumors