L’iPhone 12 è stato presentato ad ottobre di quest’anno. Nonostante il ritardo sulle spedizioni, le vendite del dispositivo stanno andando molto bene. Gli ultimi dati forniti dalla società di ricerca CounterPoint indicano che le vendite complessive della line-up 2020 sono aumentate del 21% nel quarto trimestre di quest’anno. Sicuramente, il merito va all’ottima qualità di cui dispone il melafonino, sia sul versante fotografico che su quello delle prestazioni generale.

iPhone 12: numeri da record

Da un confronto sulle vendite complessive, fatto dalla società, sappiamo che iPhone 12 ha venduto “peggio” del suo predecessore soltanto nella seconda settimana. In tutte le altre, il device ha surclassato le vendite del precedente modello. Considerando che le vacanze di Natale non sono ancora finite però, possiamo aspettarci che i gadget del 2020 di Apple stabiliscano un nuovo record. Si ipotizzano numeri incredibili anche per il 2021. D’altronde… basta andare sul portale della compagnia e provare ad ordinare le iterazioni Pro: in diversi Paesi, gli utenti sono costretti ad aspettare diversi giorni (o settimane) prima di vederli disponibili.

Secondo AppleInsider, la società con sede a Cupertino ha aumentato il numero di ordini per l’iPhone 12 per il primo trimestre del prossimo anno. La serie 12 sta riscuotendo un grande successo sul mercato. La domanda dovrebbe continuare il prossimo anno e rimanere costantemente elevata.

Secondo le previsioni degli analisti il numero di spedizioni dei nuovi iDevice sarà di circa 51 milioni di unità nel primo trimestre del 2021 contro le 47 milioni di unità previste in origine. L’aumento delle spedizioni interesserà principalmente i seguenti modelli: iPhone 12, iPhone 12 Pro e iPhone 12 Pro Max. Le stime indicano che le spedizioni del più economico iPhone 12 mini rimarranno relativamente invariate durante questo periodo.

Un mercato importante per Apple è la Cina, dove nel solo novembre 2020 sono stati spediti più di 6 milioni di nuovi prodotti del marchio di Cupertino, ovvero circa il 20% delle spedizioni totali in tutto il mondo. Questo è un nuovo record negli ultimi anni.

Fonte:CounterPoint Research