A circa quattro mesi dalla pubblicazione di iOS 13 e dell’iPhone 11, arriva un corposo rapporto che rivela alcuni nuovi dettagli sui prossimi prodotti del gigante di Cupertino.

iPhone 11: rumor su fotocamera e iOS 13

Il canale YouTube EverythingApplePro ha collaborato con il tipster Max Weinbach per scoprire alcuni interessanti caratteristiche dei futuri prodotti Apple. Il rumor rivela, innanzitutto, che l’iPhone 11 e l’iPhone 11 Max, come i dispositivi iPhone X e XS che li precedono, esibiranno grandi display AMOLED con diagonali rispettivamente da 5,8 pollici e da 6,5 pollici, a cui dovrebbe essere ancora una volta accoppiato a un notch di grandi dimensioni. inoltre, secondo le informazioni condivise dal tipster, la società della mela morsicata sta preparando un sistema Face ID aggiornato e un nuovo sistema di sicurezza.

Rispetto agli smartphone dello scorso anno, la più grande differenza sarà il nuovo layout della fotocamera. Quest’ultimo sembra destinato a incorporare un terzo sensore da 12 megapixel in coppia a un obiettivo grandangolare che, secondo la fuga di notizie di oggi, supporterà un campo visivo di 120 gradi. Inoltre, proprio come l’iPhone XS, gli iPhone 11 avranno della stabilizzazione ottica dell’immagine sulle fotocamere primarie e del teleobiettivo.

Continuando sull’argomento, Apple si appresta a preparare un flash LED più avanzato, più luminoso e in grado di rischiarare più aree circostanti. Inoltre, il dosso del comparto fotocamera su iPhone 11 e 11 Max, secondo il rumor, dovrebbe essere l’implementazione più sottile di Apple negli ultimi anni, almeno in termini di spessore.

Oltre ai vari aggiornamenti hardware che Apple sta pianificando,  l’iPhone 11 sarà disponibile anche con il software aggiornato sotto forma di iOS 13. Tra le varie funzionalità che questo aggiornamento porterà vi è l’attesissimo Dark Mode, che dovrebbe includere il colore grigio scuro e non il nero profondo di cui si era parlato precedentemente.

A completare l’aggiornamento di iOS 13 dovrebbe esserci un Siri ottimizzato in grado di supportare un ausilio multi-comando avanzato, arricchito da importanti miglioramenti alla comprensione generale e a quella contestuale. Infine, ci si aspetta una gestione intelligente della RAM che apprenda dalle abitudini degli utenti e dalle app per accelerare l’esperienza iOS.

Fonte:Phonearena