Se vi dicessimo che esiste un modo per replicare i software degli anni ‘90 su un dispositivo moderno come l’iPad? No, non ci credevamo neanche noi, eppure un utente sulla via della nostalgia ha deciso di compiere l’operazione, sacrificando un meraviglioso iPad Pro 2020 installandoci sopra Windows 95. Se vi fa male qualcosa, sappiate che non siete soli.

Win95 su iPad Pro: non fatelo a casa (o forse sì?)

Chi si ricorda Age of Empires II, RollerCoaster Tycoon e The Sims 1? Meravigliosi: come dimenticare quel mix di texture poligonali unito a quella semplicità tipica dei giochi arcade o di simulazione che giravano sui sistemi operativi di Windows 95, 98 – o per i più nerd dell’epoca – con Windows Me (Millennium Edition).

Siamo sicuri che molti di voi (così come di noi) ci giocavano. Attenzione, qui si rischia di percorrere la strada dei ricordi, ma oggi va così. Siamo Millennials cresciuti con le Big Bubble, gli 883 e gli Eiffel 65, e il rischio è il nostro pane quotidiano. Ma dimentichiamo per un attimo la nostra infanzia e concentriamoci sui sistemi operativi che giravano sui primi PC desktop della fine degli anni ‘90.

Immaginate di far interagire il vostro Sim nella sua casa poligonale, districandovi fra un pixel ed un altro, semplicemente con le vostre dita. It’s magic, vero? Non proprio; l’utente Hacking Jules ha condiviso su YouTube un video in cui mostra un iPad Pro 2020 che fa girare Windows 95 all’interno di una macchina virtuale (VM). Non solo il sistema operativo gira alla perfezione (vorremmo ben dire…), ma anche i più grandi giochi dell’epoca funzionano senza intoppi, lag o bug di alcun tipo.

Per i più sbarazzini c’è anche un tutorial per provare a replicare l’esperienza… a vostro rischio e pericolo. Sicuramente questo simpatico trick non è qualcosa per cui le grandi aziende come Apple, Microsoft vi ringrazieranno, ma … ehi! La possibilità di giocare a Donald Duck: Cold Shadow su un iPad Pro… non ha prezzo.

Fonte:YouTube Hacking Jules