Come da programma, nella notte italiana Apple ha varato il suo programma di Beta pubbliche per iOS 9 e OS X El Capitan (10.11): chiunque in possesso di un Apple ID può chiedere di partecipare al testing delle versioni future del sistema operativo mobile o desktop di Cupertino, consapevole che si tratta comunque di versioni preliminari che potrebbero non garantire la stessa affidabilità e prestazioni del prodotto finale o delle attuali release stabili.

iOS 9 Beta
iOS 9 Beta

Le Beta che Apple invia ai partecipanti a questi programmi sono di solito leggermente diverse da quelle che mette a disposizione degli sviluppatori: mentre questi ultimi hanno potuto già iniziare a cavallo della WWDC a testare le prime versioni preliminari, per iOS 9 sono già alla terza Beta, il grande pubblico arriva solo ora a poter accedere a queste novità. Nel caso di iOS 9 questo significa poter testare le novità comprese come la ricerca proattiva, la multifinestra su iPad o i cambiamenti apportati alla app integrate nel sistema operativo a partire dalle Note, con le nuove funzioni che arrivano un po’ in ritardo rispetto a quanto i developer hanno già potuto provare.

Tra le novità di iOS 9 vale la pena ricordare i cambiamenti apportati alla app Mappe, che ha migliorato significativamente come vengono gestite le informazioni sui mezzi pubblici, ma anche l'inclusione all'interno di Wallet (quella che fino a iOS 8 si chiamava Passbook) delle carte fedeltà delle più importanti catene della GDO così come biglietti aerei, carte di credito o pass per eventi e concerti. Migliorata su iPad anche la tastiera integrata, ora più simile a quella di iPhone 6 Plus in modalità panorama.

iOS 9 Beta
iOS 9 Beta

Ma è soprattutto Siri a fare un salto in avanti significativo: ora l'assistente vocale personale è in grado di rispondere a domande più complesse poste con linguaggio naturale, può cercare tra i documenti e le app, consente di rintracciare un contatto e chiamarlo direttamente dalla schermata di ricerca. Ciò si unisce al nuovo sistema proattivo di ricerca e identificazione delle informazioni: iOS 9 suggerirà quali sono i contatti più gettonati, se ci sono locali o esercizi commerciali di nostro interesse nelle vicinanze, fornirà informazioni sulle ultime notizie e suggerirà attività relative all'ora e al posto in cui ci si trova, oppure identificherà i numeri delle chiamate in entrata pescando i riferimenti tra le email.

Sul piano tecnico, iOS 9 dovrebbe consentire ad Apple di fare due passi in avanti molto significativi: la dimensione degli aggiornamenti si è ridotta considerevolmente, garantendo a tutti (anche a chi non possiede device con memoria da 128GB) di poter effettuare l'update senza troppi grattacapi. Durante i primi test gli sviluppatori hanno anche notato che il sistema è in grado di rimuovere alcune app per fare spazio agli aggiornamenti, e ripristinarle al termine della procedura di upgrade senza perdere informazioni per strada. Altro tassello importante è l'autonomia: come già fanno Android e Windows Phone, anche iOS includerà una modalità di risparmio energetico che in determinate condizioni limiterà le prestazioni del device per allungare la vita utile di una singola carica.

Ci sono poi molti altri cambiamenti meno visibili ma che muteranno l'esperienza utente: a cominciare da un rinnovato accento della sicurezza, con password di sblocco a 6 cifre e l'autenticazione a doppio fattore che subirà una drastica rivisitazione per rendere il suo utilizzo più semplice e a prova di errore. Apple ha anche pensato a come conquistare nuovi utenti, anche rubandoli ad Android: ha messo in piedi una utility che servirà proprio a chi decide di migrare da una piattaforma all'altra, in modo da consentire di trasferire il più possibile dei propri dati e scaricare le app preferite sul nuovo terminale.

iOS 9 Beta
iOS 9 Beta

Chi volesse provare iOS9, o installare la Beta di OS X El Capitan sul proprio Mac, farà bene ad effettuare un backup completo prima di procedere pur tenendo sempre bene a mente che si tratta di codice in anteprima che non dovrebbe essere provato su dispositivi che si utilizzano per lavoro: bug e problemi, in questi casi, sono sempre dietro l'angolo. iOS 9 si installa su un gran numero di device, di fatto gli stessi già compatibili con iOS 8: iPad 2 e successivi, fino ovviamente ad iPad Air 2, e non mancano ovviamente gli iPad Mini; iPhone 4S, 5, 5c, 5s, 6 e 6 Plus; infine, chi possiede un iPod Touch di 5a generazione potrà anch'egli aggiornare a iOS 9 o provarne la Beta.

Commenti
Commenti
    Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti.
    Per commentare e partecipare alla discussione come utente registrato visita il forum