iOS 14 non finisce di stupirci! Dopo aver visto la possibilità di impostare Chrome come browser di sistema al posto di Safari, adesso arriva la compatibilità con Gmail come client di posta elettronica ufficiale predefinita.

Gmail al posto di mail e Chrome al posto di Safari

BigG ha infatti rilasciato il nuovo update del suo software proprietario per lo scambio di mail e ha consentito l’impostazione che permette agli utenti di impostarlo come client di default all’interno del proprio iPhone.

Che iOS 14 sia stato una rivoluzione è indubbio; già dalla release 13 abbiamo notato in Apple, una sorta di apertura nei confronti delle app esterne e della personalizzazione. Con l’ultimo firmware invece, sembra che la compagnia di Cupertino stia davvero maturando molto. Avere la possibilità di scegliere di impostare un’app di terze parti al posto di una di sistema, dona al proprio melafonino una libertà senza precedenti.

Sicuramente, in questo discorso, rientrano anche i widget, vera novità della nuova release e che sono utili per le shortcut più frequenti, oltre ad essere necessarie per donare nuova faccia al proprio iPhone. Se ci pensate, iOS è sempre stato lo stesso fin dalla sua nascita. Al di là della possibilità di inserire gli sfondi (arrivata nel 2010) e dopo il restyling del 2013 con iOS 7, il software 2020 è la più grande novità di sempre… stavolta per davvero.

Gli utenti, dopo aver installato l’ultimo update dell’app di Gmail, dovranno andare nelle impostazioni di iOS, selezionare “Gmail” e trovare il menù “App di posta predefinita” appena aggiunto. Le istruzioni saranno presenti una volta aggiornato il tutto.

È importante notare che iOS sembra aver un bug che riporta automaticamente il browser di terze parti e le app di posta elettronica alle impostazioni predefinite (Mail e Safari) dopo un riavvio. La società di Tim Cook deve ancora commentare il problema e annunciare quando e se verrà risolto.

Fonte:The Verge