Il gigante dei social media, Facebook, ha recentemente copiato la funzionalità cardine di TikTok lanciando, nel corso della scorsa estate, Instagram Reels. Secondo l’azienda madre, diversi content creator di Instagram Reels (in India) avranno l’opportunità di condividere i loro brevi video su Facebook. Il social network per eccellenza promuoverà le clip di alcuni utenti all’interno del flusso di post che sono presenti nella Home (bacheca) dell’applicazione principale. L’azienda chiamerà questa funzionalità “Reels on Facebook“.

Instagram Reels: sempre più connesso a Facebook

Nell’agosto dello scorso anno, Facebook ha presentato Instagram Reels in più di 50 paesi e regioni del mondo: Stati Uniti, India, Europa e Regno Unito. Ovviamente, lo scopo di questa funzionalità all’interno dell’app principale della compagnia è uno e uno solo: sfidare apertamente TikTok. Reels, come TikTok, consente agli utenti di creare video di 15 secondi basati su musica o audio, aggiungendo effetti speciali legati alla realtà aumentata (AR).

Bisogna ammettere che questa feature è l’ultimo esempio di come Facebook tenda a plagiare le idee altrui di piccoli e grandi rivali come TikTok e SnapChat. L’azienda sta cercando di utilizzare la copertura del proprio social network per promuovere questi nuovi servizi. Inoltre, pare che Zuckerberg voglia integrare in Facebook altri servizi.

A tal proposito però, la Federal Trade Commission (FTC) degli Stati Uniti e altre agenzie di regolamentazione hanno avviato azioni legali antitrust cercando di revocare l’acquisizione di Instagram e WhatsApp da parte di Facebook.

Anche il CEO di Facebook, Mark Zuckerberg, attribuisce grande importanza alla sfida posta da TikTok. Nell’ottobre 2019, in una sessione di Q&A con i propri dipendenti, ha affermato che TikTok è davvero il primo prodotto Internet a raggiungere il successo mondiale.

In arrivo il clone di Clubhouse by Instagram

Clubhouse sta diventando un social molto interessante e sembra che diverse realtà concorrenti stiano per lanciare un’applicazione simile per rubarne lo scettro. Sappiamo che Twitter, Xiaomi e TikTok sono al lavoro su un’app speculare e ora, pare che anche Facebook stia lavorando ad un nuovo software dalle funzionalità identiche (chat audio, vocal rooms, etc).

Fonte:ITHome